Condividi

LE 5 TOP NEWS DEL GIORNO

Dalla Borsa alla Merkel, passando per Moscovici e Mafia Capitale: le cinque notizie più rilevanti di giovedì 6 ottobre selezionate per voi da FIRSTonline.

LE 5 TOP NEWS DEL GIORNO

1- Borse in altalena sull’onda Bce e il petrolio corre

Piazza Affari chiude in sostanziale parità una giornata nervosa dominata da un lato dalle incertezze sulla Bce e dall’altro dal colpo d’ala del petrolio che torna sopra i 50 dollari barile su cui l’uragano Matthew potrebbe avere effetti imprevedibili – L’affondo di Amundi su Pioneer dà fiato a Unicredit e deprime Poste – Bene anche A2A, Azimut, Mediobanca e Generali – Sempre giù Mps. Leggi l’articolo di Maria Teresa Scorzoni.

2- Manovra, Calenda: “Incentivi fiscali per 17 miliardi”

Il ministro ha spiegato che “l’effetto sarà diluito, in quanto si tratta di ammortamenti degli investimenti che si spalmano nel tempo” – “Stop ai bandi, saranno le aziende a decidere su cosa investire”. Leggi l’articolo.

3- Mafia Capitale: chieste 116 archiviazioni

Politici, imprenditori e personaggi noti alle cronache giudiziarie e coinvolti nell’indagine sul “mondo di mezzo” a seguito di dichiarazioni rilasciate dagli imputati. Sono in tutto 116 le persone per le quali la Procura di Roma ha richiesto l’archiviazione – Tra essi anche il Presidente della Regione Nicola Zingaretti. Leggi l’articolo.

4- Brexit, dura replica di Merkel a May

Dopo le proposte arrivate da Londra, che vorrebbe addirittura schedare i lavoratori europei, la cancelliera ha chiarito che la partecipazione al mercato unico dell’Ue presuppone “il rispetto delle quattro libertà fondamentali, tra cui la libertà di circolazione delle persone”. Leggi l’articolo.

5- Moscovici: l’Ue apre a flessibilità per migranti e terremoto

Lo ha detto Pierre Moscovici, commissario Ue per gli Affari economici e finanziari: “Queste flessibilità sono precise, limitate e chiaramente spiegate”. Leggi l’articolo.

Commenta