Condividi

La Manovrina è legge: ecco i punti principali

Dalla web tax ai voucher, dai rimborsi Iva agli studi di settore, passando per Alitalia, musei e monetine da 1 e 2 centesimi: tutte le misure contenute nel provvedimento convertito in via definitiva dal Senato.

La Manovrina è legge: ecco i punti principali

La manovrina è legge. Il maxi-decreto chiesto da Bruxelles per correggere di 3,4 miliardi (lo 0,2% del Pil) i conti pubblici italiani del 2017 è stato convertito in via definitiva al Senato con un voto di fiducia (144 sì e 104 voti contrari). Nel corso dell’iter alla Camera il provvedimento ha assunto le sembianze di un “omnibus”, una sorta di riedizione primaverile del milleproroghe di fine anno, con 67 articoli che intervengono su materie molto diverse fra loro.

In particolare, Montecitorio ha sancito l’arrivo in Italia della web tax transitoria, giocando d’anticipo in attesa di un accordo internazionale. A scatenare le polemiche, dell’Mdp in particolare, è stata invece la riedizione dei voucher, cancellati appena tre mesi fa allo scopo di disinnescare il referendum promosso dalla Cgil. Ma alla Camera, a sorpresa, sono arrivate anche la cosiddetta norma salva-direttori dei musei, presentata dopo la sentenza del Tar che ha bocciato le nomine di cinque direttori stranieri, e la misura che ripristina i poteri dell’Anac dopo che con un tratto di penna erano stati cancellati dal nuovo Codice Appalti.

Ecco le principali novità introdotte dalla nuova legge.

CORREZIONE DA 3,4 MILIARDI

Il governo corregge il deficit per 3,4 miliardi, lo 0,2% del Pil.

WEB TAX

Arriva in Italia una web tax transitoria. In sostanza, è previsto che le multinazionali del web con ricavi superiori al miliardo sottoscrivano un accordo preventivo rafforzato con il Fisco. Per rientrare nel perimetro della misura, le società dovranno anche effettuare cessioni di beni e prestazioni di servizi in Italia per un ammontare superiore a 50 milioni di euro.

VOUCHER

Al posto dei vecchi voucher arrivano il “Libretto famiglia” e il “Contratto occasionale”. Il primo è destinato ai lavori domestici (giardinaggio, ripetizioni, baby-sitting) e prevede il pagamento con tagliandi telematici da 10 euro l’ora. Il secondo è un nuovo istituto con paga oraria minima di 9 euro, cui si aggiungono i contributi a carico del datore nella misura del 33% del compenso e il premio assicurativo contro gli infortuni. Non potranno usarlo le imprese con più di 5 lavoratori a tempo indeterminato, quelle del settore edilizio e minerario e le aziende esecutrici di appalti di opere e servizi.

La novità principale rispetto ai vecchi voucher è nei limiti d’utilizzo: datore di lavoro e lavoratore non potranno chiedere o effettuare prestazioni per un valore che superi i 5mila euro l’anno. In più, ciascun lavoratore potrà offrire prestazioni a un singolo committente fino a un massimo di 2.500 euro nel corso dello stesso anno. Superata quella soglia, scatterà l’obbligo di assunzione a tempo indeterminato. Nessuno di questi limiti vale per il settore agricolo, dove però l’utilizzo del nuovo “contrattino” sarà limitato a pensionati, disoccupati, studenti e persone che ricevono sussidi integrativi.

RIMBORSI IVA SPRINT

Calano da 90 a 65 i giorni per i rimborsi, evitando il passaggio intermedio attraverso gli agenti della riscossione.

ALLARGAMENTO SPLIT PAYMENT

Dal primo luglio lo split payment si applica a tutte le società della pubblica amministrazione e alle società quotate nel Ftse-Mib. Nulla di fatto per l’esclusione dei professionisti.

ADDIO STUDI SETTORE

Gli studi di settore saranno sostituiti dagli indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa). Viene perciò assorbito nella manovrina il disegno di legge presentato nelle scorse settimane da Ap che prevede, a partire dal 2018, la creazione di nuovi indicatori “tesi a verificare la normalità e la coerenza della gestione aziendale o professionale – si legge nell’emendamento – anche con riferimento a diverse basi imponibili, ed esprimono su una scala da 1 a 10 il grado di affidabilità fiscale riconosciuto a ciascun contribuente”.

In altri termini, alla valutazione da 1 a 10 assegnato alle partite Iva corrisponderà un certo livello di affidabilità fiscale in termini di normalità e coerenza della gestione aziendale e professionale, che permetterà l’accesso ad un regime di premialità crescente basato su minori adempimenti e accertamenti meno stringenti.

DEFINIZIONE AGEVOLATA LITI TRIBUTARIE

Diventa possibile definire con modalità agevolate le controversie tributarie in cui è parte l’Agenzia delle entrate. Basterà pagare gli importi indicati nell’atto impugnato in primo grado e gli interessi da ritardata iscrizione a ruolo, escludendo quindi il pagamento delle sanzioni e degli interessi di mora. Si potranno definire i ricorsi notificati alla controparte entro il 24 aprile 2017.

PRESTITO PONTE ALITALIA

Il decreto con il prestito ponte per Alitalia entra in manovra. Previsto un finanziamento di 600 milioni di euro della durata di sei mesi.

ADDIO MONETINE DA 1 E 2 CENTESIMI

Dal 2018 sarà sospeso il conio da parte dell’Italia delle monetine da 1 e 2 centesimi, ma quelle in circolazione continueranno comunque ad essere accettate.

SALVA-MUSEI

Dopo la bocciatura da parte del Tar del Lazio delle nomine dei cinque direttori stranieri dei musei, arriva una norma che di fatto supera la sentenza. Viene chiarito che i musei non rientrano tra i soggetti di interesse nazionale che non possono avere un dirigente straniero.

TAGLI AI MINISTERI

Previsti tagli per circa 500 milioni alla spesa dei ministeri per il 2017.

TASSA DI SOGGIORNO

Anche per gli affitti brevi arriva la tassa di soggiorno. La dovranno far pagare ai loro ospiti anche i portali online come Airbnb e Booking. I Comuni potranno anche deliberare un aumento.

TASSA AIRBNB

Sugli affitti brevi viene introdotta anche una cedolare secca con aliquota al 21%. I portali online internazionali, come Airbnb, anche se privi di stabile organizzazione in Italia, dovranno agire come sostituti d’imposta e nominare un rappresentante fiscale per la riscossione.

AUMENTO ACCISE SUI TABACCHI

Le tasse sui tabacchi dovranno essere riviste in modo da assicurare un gettito annuo non inferiore a 83 milioni di euro per il 2017 e a 125 milioni a decorrere dal 2018. Sarà un decreto ministeriale a fissare la variazione dell’accisa.

STADI

Nei nuovi stadi o in quelli in ristrutturazione sarà possibile realizzare strutture con destinazioni d’uso diverse da quella sportiva purché non residenziale, compresi alloggi per gli atleti e per i dipendenti della società sportiva che li utilizza, nei limiti del 20% della superficie utile.

ANAS-FS

La fusione tra Anas ed FS dovrà avvenire con il trasferimento delle quote azionarie entro trenta giorni dal verificarsi delle condizioni previste nel decreto, tra cui il perfezionamento del contratto di programma tra lo Stato e Anas. Il ministro dell’Economia dovrà verificare l’assenza di effetti negativi sui saldi di finanza pubblica rilevanti ai fini degli impegni assunti in sede europea.

FONDO TERREMOTO

Stanziato un miliardo di euro per ciascuno degli anni 2017, 2018 e 2019 per il finanziamento degli interventi necessari a seguito degli eventi sismici nelle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Istituito poi un Fondo finalizzato ad accelerare le attività di ricostruzione di 461,5 milioni di euro per l’anno 2017, 687,3 milioni di euro per l’anno 2018 e 669,7 milioni di euro per l’anno 2019.

MENSE BIO

Arrivano le mense biologiche certificate nelle scuole. Viene istituito un fondo per ridurre i costi a carico degli studenti e realizzare iniziative di informazione e promozione.

RIVOLUZIONE EDICOLE

Si anticipano in parte le norme attuative della delega sull’editoria che faticano a decollare. Arriva la semplificazione del processo di apertura di nuovi punti vendita (per cui basta la segnalazione di inizio attiva) e si rimuovono gli ostacoli che non consentono di ampliare le categorie merceologiche che possono essere vendute dai giornalai. Confermate le sanzioni per chi viola le norme.

SLOT MACHINE E TASSA SULLA FORTUNA

Le slot machine saranno ridotte del 34% entro il 2018. Il taglio avverrà in due tappe: -15% (345mila) entro la fine del 2017 e -19% (265mila) entro il 30 aprile dell’anno prossimo. Maxisanzione da 10mila euro ad apparecchio.

Raddoppia al 12% la tassa sulla fortuna, il prelievo sulla parte della vincita eccedente i 500 euro, e scatterà dal primo ottobre 2017. Inoltre, sale dal 6% all’8% il prelievo sulle vincite al Lotto mentre il Prelievo erariale unico sulle slot passa dal 17,5 al 19% e quello sulle videolotterie dal 5,5 al 6%.

RIPRISTINATI POTERI ANAC

È stato ripristinato il potere dell’Anac, che era stato cancellato dal correttivo sul codice degli appalti, di intervenire prima della magistratura in caso di gravi irregolarità.

FONDI PROVINCE

Arrivano 175 milioni di euro in più nel 2017 per le province con fondi per la manutenzione delle strade e per l’edilizia scolastica.

STRETTA FURBETTI BUS

Arriva una stretta per i furbetti che non pagano il biglietto di bus e metropolitane.

RIMBORSO BIGLIETTO SE BUS IN RITARDO

Arriva il rimborso totale del biglietto se l’autobus ritarda, con eccezione per scioperi, calamità naturali o emergenze imprevedibili.

Commenta