Condividi

Istat, peggiora il deficit/Pil nel primo semestre e sale al 3,8%

l’Isitituto di statistica registra un peggioramento di 0,3 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2013. Stabili le uscite, in calo dell’1,1% le entrate

Istat, peggiora il deficit/Pil nel primo semestre e sale al 3,8%

Peggiora il rapporto deficit/Pil nei primi sei mesi del 2014. Lo ha comunicato l’Istat nel registrare, relativamente al 2° trimestre di quest’anno,  il dato sull’indebitamento netto delle Amministrazioni Pubbliche (AP) in rapporto al Pil (dati grezzi) che è stato pari all’1,1%, superiore di 0,4 punti percentuali rispetto a quello misurato nel corrispondente trimestre del 2013.

Nei primi due trimestri del 2014 si è così registrato un rapporto tra indebitamento netto e Pil pari al 3,8%, con un peggioramento di 0,3 punti percentuali rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.



Tuttavia, nel secondo trimestre 2014 il saldo primario (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato positivo, con un’incidenza sul Pil del 4,3%, inferiore di 0,3 punti percentuali rispetto a quella del secondo trimestre del 2013.

Nei primi due trimestri del 2014 le uscite totali sono risultate pari al 49,0% del Pil (49,4% nel corrispondente periodo del 2013). Le entrate totali sono invece diminuite dell’1,1% in termini tendenziali, con un’incidenza sul Pil del 45,2% (45,8% nel corrispondente periodo del 2013).

Commenta