Condividi

Informatica, sorpasso storico: Lenovo detronizza Hp, ora i cinesi sono i numeri uno dei computer

Il sorpasso è certificato dai dati di Gartner research (che però non combaciano con quelli di Idc) riportati dal Financial Times: l’azienda cinese, grazie a una politica dei prezzi particolarmente aggressiva, detiene ora il 15,7% della quota di mercato rispetto al 15,5% dei rivali statunitensi – Al terzo posto nella graduatoria c’è la texana Dell.

Informatica, sorpasso storico: Lenovo detronizza Hp, ora i cinesi sono i numeri uno dei computer

Storica svolta nel mercato dell’informatica: per la prima volta i cinesi di Lenovo conquistano il primato mondiale nelle vendite di computer detronizzando gli americani di Hp, grazie a una politica di prezzi molto aggressiva, specialmente sul mercato professionale. Nel terzo trimestre di quest’anno, secondo i dati di Gartner research, riportati dal Financial Times, Lenovo ha registrato una quota del 15,7% nelle consegne mondiali di Pc a fronte del 15,5% dei concorrenti di Hp. Cifre che non combaciano con quelle della società Idc, secondo la quale gli americani detengono ancora un lieve vantaggio con il 15,9% rispetto al 15,7%.

Il sorpasso di Lenovo, motivato con una estensione della rete commerciale e con una politica particolarmente concorrenziale dei prezzi, specialmente nel segmento professionale, avviene in un contesto di declino per il settore nel suo complesso: la stessa Idc rileva un calo del’8,6% nelle consegne rispetto a un anno fa mentre Gartner parla di un -8,3% a 87 milioni.



Meg Whitman, amministratore delegato di Hp, ha ammesso che l’azienda di Silicon Valley non può competere con i suoi concorrenti asiatici sul prezzo segnalando che è in corso una riduzione dei costi nell’ambito di un piano di ristrutturazione quinquennale.

Al terzo posto nella graduatoria mondiale la texana Dell, che ha combattuto per anni per la leadership mondiale e che ora viene accreditata di un 10,8% del mercato per Idc e di un 10,5% da parte di Gartner. Dell, in questo caso sostiene di aver abbandonato la competizione sulla fascia bassa del mercato a beneficio dei prodotti a maggior valore aggiunto, al software e ai servizi.

Al quarto e quinto posto due gruppi di Taiwan, Acer e Asus con quote che Gartner quantifica al 9,9% e al 7,3%. Sulla fase di contrazione del mercato pesa anche la grande attesa per il nuovo sistema operativo Windows 8 di Microsoft che provoca uno smaltimento accelerato delle scorte da parte dei produttori di Pc.

Commenta