Condividi

“Il conto Vaticano”: Carlo Marroni racconta i misteri all’ombra di San Pietro

Il nuovo romanzo di Carlo Marroni racconta l’intricato mistero che si snoda intorno ai conti in banca segreti in mano alla Chiesa – A indagare è il monsignor Ludovico Siniscalchi, su mandato del neo papa Giustino, con l’aiuto della bella Felicitas – Il romanzo arriva a distanza di un anno da “Le mani sul Vaticano”.

“Il conto Vaticano”: Carlo Marroni racconta i misteri all’ombra di San Pietro

Un mistero fitto come la tela di un ragno gira intorno a un ricchissimo conto bancario segreto, che fa tremare la Chiesa, ritratta nel suo profilo più oscuro, e mette a rischio tutti gli equilibri geopolitici del mondo. E’ questa, in poche parole, la trama intorno al quale si snoda il nuovo romanzo di Carlo Marroni “Il conto Vaticano”, che arriva a pochi mesi di distanza dal precedente “Le mani sul Vaticano”, sempre ambientato nelle stanze dei bottoni della Chiesa Cattolica.

Marroni, da anni vaticanista de Il Sole 24 ore, conferma qui la sua capacità di raccontare, proprio come accadde con “Le mani sul Vaticano”, che predisse l’ultimo conclave, eventi che potrebbero accadere realmente, se non sono già accaduti nel segreto. Il romanzo, edito da Rizzoli, racconta l’indagine del neo eletto Papa Giustino, con l’aiuto del monsignore Ludovico Siniscalchi, sui numeri di 25 conti bancari contenuti in una busta sigillata dal suo predecessore. 



L’indagine condurrà Ludovico lungo un viaggio che si svolge fuori e dentro dai confini della Chiesa, e anche all’interno della sua stessa fede, che vacillerà sempre di più con l’emergere del fango e dei cadaveri, con la comparsa dei fili che legano il mistero a un lontano passato e con il ritorno in scena di un’antica passione, la bella Felicitas.

Carlo Marroni (Siena 1961) vive e lavora a Roma: giornalista di formazione economica e finanziaria, da alcuni anni è il vaticanista del “Sole 24 Ore”. Per Rizzoli Max ha pubblicato Le mani sul Vaticano (2013), di prossima pubblicazione in Spagna per Planeta

Commenta