Condividi

Governo Spagna: il Re dice no a nuove consultazioni

Dopo il doppio No a Mariano Rajoy, che nelle votazioni del 31 agosto e del 2 settembre non ha ottenuto la fiducia delle Cortes il re ha deciso di dare più tempo alle forze politiche per cercare di trovare una soluzione ad un’ingovernabilità che dura da quasi nove mesi.

Governo Spagna: il Re dice no a nuove consultazioni

Il re di Spagna Felipe VI, per il momento, non terrà una nuova tornata di consultazioni con i leader dei vari partiti presenti in Parlamento. A dichiarlarlo è Ana Pastor, speaker della Camera bassa spagnola nel corso di una conferenza stampa:”Il re mi ha detto che per ora non ci sarà un nuovo giro di consultazioni con i partiti”.

Dopo il doppio No a Mariano Rajoy, che nelle votazioni del 31 agosto e del 2 settembre non ha ottenuto la fiducia delle Cortes per formare un nuovo Governo, il re ha deciso di dare più tempo alle forze politiche per cercare di trovare una soluzione ad un’ingovernabilità che dura da quasi nove mesi. 

Ricordiamo che ci saranno due mesi di tempo, fino al prossimo 31 agosto, per formare un nuovo Esecutivo. Se entro quella data i partiti non riusciranno a mettersi d’accordo,  la Spagna tornerà a votare per la terza volta in anno. Data prevista: 25 dicembre. 

Alle elezioni di giugno nessuna forza politica ha ottenuto la maggioranza parlamentare necessaria per formare un nuovo Governo, così come avvenuto lo scorso dicembre.

Commenta