Condividi

Giappone, Nestlé: il robot pepper al posto di Cloney

Il nuovo volto-immagine della Nestlè per pubblicizzare le macchine da caffè Nespresso si chiama Pepper ed è un robot, o meglio un androide.

Giappone, Nestlé: il robot pepper al posto di Cloney

George Clooney è stato soppiantato: il nuovo volto-immagine della Nestlè per pubblicizzare le macchine da caffè Nespresso si chiama Pepper ed è un robot, o meglio un androide. Alto 120 centimetri, una faccia dai tratti umani montata su un corpo di plastica bianca dotato di rotelle, uno schermo da tablet sul petto, Pepper è piuttosto ciarliero, per essere un robot, e programmato per leggere le impressioni e le emozioni sulle facce dei clienti e per rispondere alle loro domande. 

Mostra anche di avere un certo senso dell’umorismo, come quando, durante un evento promozionale, ha interpellato uno degli invitati chiedendogli: “Come le piace il caffè? Tipo ‘occhi sbarrati’ o tipo ‘un momento di relax dopo pranzo?’”. L’androide, sostengono i progettisti, può comprendere l’80% di una conversazione informale e rispondere di conseguenza. Pepper è stato creato dalla Aldebaran Robotics per la giapponese SoftBank Mobile, sussidiaria della SoftBank Corporation, azienda leader nel campo delle telecomunicazioni, ed è stato già impiegato per vendere telefoni cellulari in 74 negozi SoftBank. 



“Pepper – recita un comunicato firmato Nestlè e SoftBank – ci aiuterà a scoprire i bisogni e i desideri dei consumatori conversando con i nostri clienti”. L’intelligenza artificiale del robot, a prestar fede agli ingegneri che lo hanno ideato, è in grado di ampliare la propria capacità di conversazione ascoltando e registrando quello che dicono gli interlocutori umani. 

George Clooney, con grande dispiacere di larga parte del pubblico femminile, non è in vendita, ma chi vuole portarsi a casa il nuovo  testimonial della Nespresso potrà farlo, a partire da febbraio, al prezzo di quasi 200mila yen (circa € 1.350).


Allegati: Japan Today

Commenta