Condividi

Formula 1, Gp di Monza: vince Hamilton, ma Alonso è terzo dopo una strepitosa rimonta

Grande impresa di Fernando Alonso, che partiva dalla decima posizione dopo il problema in qualifica e risale fino ad un preziosissimo podio dopo un’incredibile rimonta: consildato il primato in classifica – Grande duello con Sebastian Vettel, che poi finisce out – Trionfa Hamilton (ora secondo nel Mondiale a -37), Perez secondo, Massa quarto.

Formula 1, Gp di Monza: vince Hamilton, ma Alonso è terzo dopo una strepitosa rimonta

C’è il rammarico perchè la vittoria, impagabile di fronte alle migliaia di tifosi Ferrari accorsi a Monza, sarebbe stata a portata di mano se non ci fosse stato il guaio in qualifica che è costato il decimo posto nella griglia di partenza, ma la Furia Rossa di Fernando Alonso, che ha portato lo spagnolo a risalire fino al terzo posto con una gara spettacolare, ha comunque il sapore del titolo mondiale.

Titolo sempre più vicino per lo spagnolo, in virtù dell’uscita di scena delle due Red Bull, in particolare quella di Sebastian Vettel che dopo aver dato vita a un duello al limite della correttezza con Alonso a metà gara, è stato costretto al ritiro, così come Webber e Button. Il tedesco, prima di questa gara secondo in classifica generale a -24 punti, è ora quarto a -2 da Lewis Hamilton, vincitore del Gp d’Italia davanti al messicano Perez (autore di una gara perfetta), e ora a a 37 punti di distacco da un Fernando Alonso sempre più leader. Vettel è stato superato persino da Kimi Raikkonen, quinto oggi dietro a un ottimo Massa, che è ora terzo con 141 punti in classifica.



Hamilton ha vinto con pieno merito gestendo la gara dal primo all’ultimo giro. Scortato da Jenson Button che allo start è inizialmente stato bruciato da Massa, non è mai stato impensierito. Ha guidato benissimo e nell’unico momento in cui era richiesta attenzione, il sorpasso ai danni di Perez che doveva ancora rientrare per il suo unico pit stop (tattica che al messicano è valsa il prestigioso secondo posto finale con tanto di sorpasso ai danni di Massa prima e Alonso poi) è stato chirurgico in fondo al rettilineo d’arrivo.

L’attenzione di tutto il pubblico è però stata fin dal primo giro concentrata sulla rimonta di Alonso, che partiva dalla decima posizione ed è stato scatenatissimo come aveva promesso ieri. Lo spagnolo al via si è liberato subito di Di Resta e nel corso del primo giro di Kobayashi e Raikkonen. Al terzo giro, dopo il sorpasso di Vettel ai danni di Schumacher, lo spagnolo ha iniziato un duello con il sette volte iridato che si è difeso come un leone. Poi sul traguardo del sesto giro il sorpasso in fondo al rettilineo. Grandi emozioni tra il 21° e il 23° giro col pit stop contemporaneo di Vettel e Alonso: il tedesco è ripartito per un soffio davanti allo spagnolo. Nelle tornate successive la sosta delle due McLaren, prima quella di Button, poi quella di Hamilton: nessun problema per loro a mantenere il controllo della gara.

La F.1 saluta le gare europee e si prepara ora a Singapore: la Ferrari può sperare perché si presenta al rush finale (mancano sette gran premi alla fine) in una posizione da sogno e con un Alonso indemoniato al volante.

Commenta