Condividi

Fintech, Nicastro fonda un’altra newco

Il banker trentino, vicepreidente di Ubi e senior partner in Italia del fondo Cerbeurs, ha costituito con sei soci una newco per investire nel fintech legato alla finanza – E’ la sua terza iniziativa nel settore

Fintech, Nicastro fonda un’altra newco

Non è una passione nuova quella di Roberto Nicastro, vicepresidente di Ubi Banca e senior advisor per l’Italia del fondo Cerberus, per il fintech legato alla finanza. Se ne occupava già quand’era direttore generale di Unicredit o quand’era presidente delle 4 banche del Centro Italia in risoluzione. Ma dai progetti e dalle idee ora il banker trentino sta passando, sempre più intensamente, ai fatti.

E’ dell’altro giorno la notizia, riferita dal quotidinao finanziario Mf, secondo cui Nicastro insieme a sei soci ha costituito una newco davanti a un notaio milanese con l’obiettivo di “elaborare e sviluppare investimenti in progetti industriali innovativi finalizzati alla prestazione di servizi e prodotti finanziari attraverso le più avanzate tecnologie dell’informazione, cosiddetto fintech”.



Della newco Nicastro è il primo azionista con una quota del 37,6% del capitale, seguito da Federico Sforza, head of multichannel direct bank Italy di Unicredit, con il 36%: l’amministratore unico sarà Francesca Lauro.

La newco non è la prima iniziativa di Roberto Nicastro nel fintech legato alla finanza: di recente ha investito nella start up Yapily e ha costituito la sua Rnk. Ora un altro balzo in avanti.

Commenta