Condividi

Fineco: cala raccolta, aumentano clienti

Prosegue il forte trend di crescita dei ‘Guided products & services’: raccolti 2,48 miliardi, di cui 222 milioni nel solo mese di agosto (il doppio rispetto all’anno scorso).

Fineco: cala raccolta, aumentano clienti

La raccolta netta relativa al mese di agosto di FinecoBank si è attestata a 229 milioni, -3% rispetto allo stesso mese del 2015 e portando il dato da inizio anno a 3.360 milioni (-2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno). Prosegue il forte trend di crescita dei ‘Guided products & services’: da inizio anno la raccolta in tali prodotti è stata pari a 2.484 milioni, di cui 222 milioni nel solo mese di agosto (il doppio rispetto all’anno scorso). L’incidenza rispetto al totale AuM è salita al 53% rispetto al 43% di agosto 2015 e al 45% di dicembre 2015. Ad agosto la raccolta gestita è stata pari a 166,6 milioni (4 volte superiore rispetto all’anno scorso), la raccolta amministrata si è attestata a 117,3 milioni e quella diretta a -54,5 milioni. La raccolta nel mese tramite la rete di consulenti finanziari è stata pari a 211 milioni, -3% rispetto ad agosto 2015.

In termini di acquisizione della clientela, da inizio anno sono stati acquisiti più di 73.400 nuovi clienti (di cui circa 6.000 nel solo agosto, +5% rispetto allo scorso anno). Il numero dei clienti totali al 31 agosto 2016 è di circa 1.096.200, in crescita dell’8% rispetto ad agosto 2015. Il Patrimonio totale è pari a euro 57.713 milioni (rispettivamente +4,3% e +8,6% rispetto a dicembre ed agosto 2015). Alessandro Foti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fineco, ha dichiarato: “A fronte della stagionalità che tradizionalmente caratterizza il mese di agosto, la raccolta è proseguita con un trend del tutto positivo anche nel corso di questo mese. Un dato che conferma ancora una volta la capacità della banca di crescere per linee interne e della rete di Personal Financial Advisor di cogliere le esigenze finanziarie di una clientela sempre più sofisticata e attenta alla gestione dei propri risparmi”.

Commenta