Condividi

Enel: bond Usa da 3 miliardi, richieste per 9

L’operazione è strutturata in varie tranches: 1.250 milioni di dollari a tasso fisso 2,75% con scadenza 2023; 1.250 milioni di dollari a tasso fisso 3,5% con scadenza 2028; un importo addizionale di 500 milioni di dollari a valere sull’emissione Efi di maggio 2017 a tasso fisso 4.750% con scadenza 2047.

Enel: bond Usa da 3 miliardi, richieste per 9

Enel Finance International ha lanciato sul mercato statunitense e sui mercati internazionali un’emissione obbligazionaria multi-tranche destinata ad investitori istituzionali per un totale di 3 miliardi di dollari, pari a un controvalore complessivo in euro di circa 2,5 miliardi. Lo ha annunciato il gruppo Enel nella tarda serata di ieri.

L’emissione, garantita da Enel, ha ricevuto richieste in esubero per circa 3 volte, totalizzando ordini per un ammontare pari a circa 9 miliardi di dollari Usa. La seconda offerta del gruppo Enel nel 2017 sul mercato americano rientra nella strategia di finanziamento del gruppo e di rifinanziamento del debito consolidato in scadenza.

L’operazione è strutturata nelle seguenti tranches: 1.250 milioni di dollari a tasso fisso 2,75% con scadenza 2023; 1.250 milioni di dollari a tasso fisso 3,5% con scadenza 2028; un importo addizionale di 500 milioni di dollari a valere sull’emissione Efi di maggio 2017 a tasso fisso 4.750% con scadenza 2047.

Alle tranches sopra indicate, in considerazione delle relative caratteristiche, è stato assegnato un rating provvisorio pari a BBB da parte di Standard & Poor’s, a Baa2 da parte di Moody’s e a BBB+ da parte di Fitch. Il rating di Enel e’ BBB (positive) per Standard & Poor’s, Baa2 (stable) per Moody’s, BBB+ (stable) per Fitch.

Commenta