Condividi

Ebola, casi sospetti in Europa. E in Spagna peggiorano le condizioni dell’infermiera contagiata

Dopo i casi in Spagna, l’epidemia potrebbe allargarsi ad altri Paesi, tra cui Francia e Germania – Molti allarmi stanno comunque rientrando – Intanto in Spagna sono peggiorate le condizioni di Teresa Romero, l’infermiera contagiata.

Ebola, casi sospetti in Europa. E in Spagna peggiorano le condizioni dell’infermiera contagiata

Cresce l’allarme Ebola in Europa e la paura del contagio. Dopo i casi in Spagna, l’epidemia potrebbe allargarsi ad altri Paesi, tra cui Francia e Germania. Le autorità francesi hanno infatti isolato un edificio a nord-ovest di Parigi, nel sobborgo di Cergy-Pointoise per un caso sospetto. L’allarme è poi rientrato, così come quello dell’edificio della Direzione dipartimentale degli affari sanitari e sociali che era stato isolato a causa di un cittadino della Guinea che presentava sintomi molto simili a quelli causati dal virus.

“Dopo le verifiche del caso l’allarme è rientrato e la gente è uscita dall’edificio”, ha comunicato il prefetto. Ad allertare i soccorsi un medico presente sul posto che ha notato sintomi preoccupanti di quattro persone tornate dalla Guinea. 



Una segnalazione c’è stata anche in Macedonia: il ministero della Salute del Paese ex jugoslavo ha confermato la morte sospetta di un cittadino britannico. In Germania intanto sarebbe arrivato un uomo infettato dal virus in Liberia; è ricoverato in ospedale a Lipsia. 

Intanto in Spagna sono peggiorate le condizioni di Teresa Romero, l’infermiera contagiata, secondo quanto ha confermato la vicedirettrice generale dell’ospedale, Yolanda Fuentes: “Le condizioni sono peggiorate, ma per espresso desiderio della paziente non possiamo dare notizie sulla sua situazione clinica”.

Commenta