Condividi

Donnarumma resta al Milan. Fiorentina e Roma: campioni in fuga

Per il Milan la nuova stagione comincia oggi con tanti nuovi acquisti ma soprattutto la conferma di Donnarumma: per lui un quinquennale da 6 milione l’anno e la compagnia del fratello Antonio – Bernardeschi, Borja Valero e Kalinic salutano la Fiorentina ma anche alla Roma cessioni top: dopo Salah e Paredes se ne va anche Rudinger e restano in bilico Nainggolan e Manolas

Donnarumma resta al Milan. Fiorentina e Roma: campioni in fuga

Il giorno del Milan. Alle 12.30 i rossoneri inizieranno ufficialmente la stagione 2017/18, quella che, nelle ambizioni della proprietà, dovrà portare al rilancio definitivo. Del resto con investimenti del genere non potrebbe essere altrimenti e i giochi non sono certo finiti qui. L’ultimo tassello non è propriamente un nuovo acquisto ma, di fatto, è come se lo fosse: Donnarumma dirà sì alla proposta di Fassone e Mirabelli firmando così il tanto sospirato rinnovo di contratto.

Cifre altissime, da vero top player: quinquennale da 6 milioni a stagione e clausola rescissoria fissata a 100 in caso di qualificazione in Champions (50 se la squadra non dovesse raggiungere l’obiettivo). Nel pacchetto entrerà anche il fratello Antonio, che verrà tesserato come terzo portiere con un ingaggio di 1 milione a stagione. L’ufficialità non c’è ancora ma è solo questione di tempo: Donnarumma infatti è volato a Ibiza per le vacanze e tornerà solo tra un paio di settimane, peraltro senza aver sostenuto l’esame di maturità, rimandato al prossimo anno per scelta personale.

Oggi comunque i tifosi potranno godersi numerosi volti nuovi e presto se ne aggiungeranno altri. “Considero chiuso il mio ciclo a Firenze, voglio andare al Milan” ha spiegato ieri Kalinic in un’intervista, sfidando così Corvino che, poco prima, lo aveva dichiarato incedibile. Il croato non sarà il solo a lasciare Firenze, che, suo malgrado, sta assistendo alla cessione di tutti i pezzi più pregiati.

Il principale è sicuramente Federico Bernardeschi, ormai deciso a trasferirsi alla Juventus e indossare la prestigiosa numero 10. “Vuole andare via, ci ha comunicato che non rinnoverà il contratto” ha sospirato Corvino, deciso però a non scendere sotto il muro dei 40 milioni. I bianconeri proveranno a spuntare un po’ il prezzo ma alla fine acquisteranno quello che, ad oggi, è uno dei maggiori talenti italiani.

Il ds viola deve fare i conti anche con il caso Borja Valero, prossimo a trasferirsi all’Inter. “Il suo procuratore mi ha parlato di questa soluzione e sono stato contattato anche da Ausilio – le parole di Corvino. – Vogliamo calciatori motivati e contenti, ora parlerò con lui e vedremo il da farsi”. Versione che contrasta decisamente con quella dello spagnolo, che con un messaggio vocale su Whatsapp, peraltro diventato pubblico, ha fatto sapere di essere stato scaricato contro la sua volontà. Vedremo chi avrà ragione, intanto però Firenze deve fare i conti con un saccheggio che arriva un po’ da tutte le big d’Italia.

Anche a Roma si vende che è un piacere: ieri è stato formalizzato il passaggio di Rudiger al Chelsea per la cifra di 39 milioni, bonus compresi. Con il tedesco sono già 3 i partenti illustri (Salah e Paredes gli altri due) e presto alla lista potrebbero aggiungersi anche Manolas e Nainggolan: politica che fa bene alle casse della società (112 i milioni incassati sin qui), decisamente meno al morale dei tifosi, sempre più perplessi di fronte alle scelte di Pallotta e del ds Monchi.

Commenta