Condividi

Club Med, controfferta della cordata franco-cinese: 24,60 euro

La cordata Gaillon Inest II, guidata da Fosun, supera l’ultima offerta del finanziere Andrea Bonomi: da 24 a 24,6 euro per azione – il gruppo vola a 940 milioni di euro. Ora Club Med riprende la quotazione a 25€ e supera Fosun

Club Med, controfferta della cordata franco-cinese: 24,60 euro

Ennesimo rilancio per Club Med: ora il valore del colosso turistico dei viaggi turistici francese si avvicina sempre di più al miliardo di euro. Dopo l’ultima offerta della Investindustrial del finanziere italiano Andrea Bonomi, che era salito a 24 euro per azione, è arrivata stamattina la contro-Opa di Gaillon Invest II, la cordata franco-cinese che fa capo a Fosun (che ne detiene oltre il 60%), Ardian, U-Tour e all’attuale management del gruppo turistico francese: 24,60 euro per azione, per una valutazione complessiva che raggiunge adesso i 939 milioni di euro.

Adesso il termine per l’eventuale controfferta di Bonomi è stato fissato dall’Autorità dei mercati francese il 7 gennaio 2015. C’è attesa per il suo rilancio, tanto che il titolo Club Med viene riammesso alla quotazione a ben 25 euro, superando quindi l’ultima offerta dei cinesi di Fosun.

Al consorzio guidato da Fosun si è intanto aggiunta anche la brasiliana Docas Investimentos, che secondi i piani strategici sosterrà la crescita di Club Mediterranée sul mercato sudamericano. Il titolo Club Med, che ieri alla Borsa di Parigi aveva chiuso in rialzo sui 24,90 euro per azione, apre oggi in asta di volatilità. 

Commenta