Condividi

Car sharing, a Milano arriva Bmw

La casa di Monaco ha scelto Milano come 11esima città nella quale proporre il nuovo servizio – Sarà un car sharing premium, all’inizio 500 auto, metà tra Bmw (modelli Serie1 e X1) e Mini e ci saranno anche le elettriche Bmw i3

Car sharing, a Milano arriva Bmw

Dopo Car2go ed Enjoy anche Bmw debutta nel car sharing italiano. La casa di Monaco ha scelto Milano come 11esima città nella quale proporre il nuovo servizio. Il debutto è previsto per la metà ottobre grazie alla jv con Sixt, che conta più di 600mila clienti in 10 città in Europa.

Sergio Solero, numero uno di Bmw Italia, ha raccontato ai giornalisti i dettagli della questione, parlando a margine del Salone dell’Auto di Parigi. Il manager ha spiegato che”partiremo a Milano con una gamma interessante, sarà un car sharing premium, all’inizio 500 auto, metà tra Bmw (modelli Serie1 e X1) e Mini e ci saranno anche le elettriche Bmw i3 perché crediamo che il car sharing nei centri storici abbia piu’ senso se coniugato von la mobilità elettrica”.



Presto però, Milano potrebbe essere seguita da altre città. Il tutto però: “dipende dalla municipalità, dal fatto se altri grandi città italiane penseranno ad implementare questo servizio. Serviranno nuovi bandi di gara da parte dei Comuni. Per ora non c’è nulla di concreto. Noi siamo pronti”.

Da sottolineare che per Bmw le buone notizie non sono finite. “Dopo la crescita a doppia cifra nel 2015 Bmw e Mini stanno esagerando e a fine agosto segnavano +23%, rispetto al +17% del mercato italiano dell’auto. Sono risultati sopra le nostre attese”. La positiva performance del gruppo indica, ha proseguito Solero, che “la nostra strategia e la gamma prodotto stanno incontrando il favore dei clienti e siamo molto contenti di questo”. Per quest’anno Solero prevede un mercato dell’auto italiano pari a circa 1,9 milioni di unita’, mentre non ha voluto anticipare stime per il 2017 perche’ “dipendera’ da avvenimenti macroeconomici e istituzionali”.

Commenta