Condividi

Assegno nucleo familiare: l’Inps comunica i livelli reddituali e gli importi validi per il 2015-2016

L’Inps eroga alle famiglie numerose a reddito basso un assegno per il nucleo familiare. Ogni anno l’Istat fissa i limiti reddituali per avere diritto all’assegno per il nucleo familiare e i relativi importi. Con la circolare numero 109 l’Inps ha diffuso le nuove tabelle valide per il 2015-2016.

Assegno nucleo familiare: l’Inps comunica i livelli reddituali e gli importi validi per il 2015-2016

L’assegno al nucleo familiare, corrisposto mensilmente dall’Inps, è destinato alle famiglie con figli minori e redditi limitati. Ogni anno, tramite una circolare l’Inps fissa i limiti reddituali per l’assegno per il nucleo familiare e il suo importo.

Chi ha diritto all’assegno per il nucleo familiare
– i nuclei familiari composti da cittadini italiani e dell’Unione europea residenti, nonché dai familiari non aventi la cittadinanza di uno stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
– i nuclei familiari composti almeno da un genitore e tre figli minori (appartenenti alla stessa famiglia anagrafica), che siano figli del richiedente medesimo o del coniuge o da essi ricevuti in affidamento preadottivo.
– nuclei familiari con risorse reddituali e patrimoniali non superiori a quelle previste dall’indicatore della situazione economica ISEE valido per l’assegno.

Limiti di reddito e importo per il 2015-2016
Con la circolare numero 109 l’Inps ha fissato i nuovi livelli reddituali e i corrispondenti importi mensili della prestazione. I nuovi importi sono validi dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016. Gli stessi livelli di reddito avranno validità per la determinazione degli importi giornalieri, settimanali, quattordicinali e quindicinali della prestazione.

Nel file allegato sotto sono disponibili le nuove tabelle reddituali e gli importi mensili corrispondenti.


Allegati: tabelle reddituali 2015-2016.xls

Commenta