Condividi

Allarme del Governatore Visco: la criminalità allontana gli investimenti esteri in Italia

Secondo il numero uno della Banca d’Italia la criminalità ha fatto perdere all’Italia 16 miliardi di investimenti esteri – Essenziale una svolta

Allarme del Governatore Visco: la criminalità allontana gli investimenti esteri in Italia

La criminalità ha un impatto fortemente negativo sull’immagine di un paese e di conseguenza sugli investimenti stranieri che questo riesce ad attrarre. E’ quanto ha detto il Governatore della Banca di Italia Ignazio Visco parlando al convegno “Contrasto all’economia criminale, precondizione per la crescita economica” organizzato dalla stessa Banca di Italia a Milano.

“La criminalità ha un effetto negativo sugli investimenti in generale e quelli diretti dall’estero in particolare – ha detto Visco -. Utilizzando l’indicatore Doing Business, che fornisce una sintesi della qualita’ dell’ambiente istituzionale, e considerando il grado di penetrazione criminale nel territorio, è stato stimato che, a parità di altre condizioni, se le istituzioni italiane fossero state qualitativamente simili a quelle dell’area dell’euro, tra il 2006 e il 2012 i flussi di investimento esteri in Italia sarebbero risultati superiori del 15 per cento – quasi 16 miliardi di euro – agli investimenti diretti effettivamente attratti nel periodo”.



Commenta