Condividi

Air France-Klm, gli scioperi peseranno per mezzo miliardo. Boom di EasyJet a settembre

Le due settimane di agitazioni dei piloti della compagnia franco-olandese hanno fatto crollare a settembre del 15,9% il traffico passeggeri e del 17,7% il traffico cargo – EasyJet (il cui personale ha appena indetto sciopero di 24 ore) ha invece trasportato 6,143 milioni di passeggeri con un aumento del 7,5% rispetto allo stesso mese del 2013.

Air France-Klm, gli scioperi peseranno per mezzo miliardo. Boom di EasyJet a settembre

Gli scioperi costano caro a Air France-Kml e fanno sorridere la concorrenza, in particolare quella di Easyjet. Le due settimane di agitazioni dei piloti della compagnia franco-olandese hanno fatto crollare a settembre del 15,9% il traffico passeggeri e del 17,7% il traffico cargo. Lo ha annunciato lo stesso gruppo, aggiungendo che l’impatto della protesta sui risultati del terzo trimestre è stimato tra i 320 e i 350 milioni di euro, mentre ben più ampie saranno le ripercussioni sull’Ebitda dell’intero esercizio 2014, calcolate in circa 500 milioni.

Gongola invece EasyJet, che ha chiuso l’esercizio il 30 settembre con un utile netto compreso tra 575 e 580 milioni di sterline (738 milioni di euro) grazie all’incremento dei voli da Luton a seguito dello sciopero dei piloti di Air France. E proprio il mese di settembre, il più colpito dagli scioperi che hanno coinvolto la compagnia francese, è quello che ha fatto segnare una maggiore crescita per EasyJet, che ha trasportato 6,143 milioni di passeggeri, con un aumento del 7,5% rispetto ai 5,714 milioni dello stesso mese del 2013. Sale di 2,5 punti anche il load factor che tocca il 92,2%. Dall’inizio dell’anno la compagnia low cost ha trasportato 64,76 milioni di passeggeri (+6,6%) con un fattore di riempimento dei posti salito di 1,3 punti al 90,6%.



Tuttavia proprio oggi anche la compagnia britannica è alle prese con uno sciopero: è scattato dalla mezzanotte del 7 ottobre e durerà 24 ore quello indetto del personale di volo per il rinnovo del contratto di lavoro ormai scaduto nel 2012. EasyJet ha comunicato in una nota di aver messo in campo tutti gli strumenti possibili “per limitare gli inconvenienti ai propri passeggeri e ha preventivamente cancellato alcuni voli per permettere loro di riorganizzare i propri viaggi per la giornata di mercoledì”.

Commenta