Condividi

Ucraina, Zelensky a Putin: passaporto ucraino ai russi

Primi passi del nuovo presidente in risposta al leader russo. È tutta aperta la partita sulla zona del Donbass nel Sud Est dell’Ucraina

Ucraina, Zelensky a Putin: passaporto ucraino ai russi

Muove i primi passi il presidente neoeletto dell’Ucraina Volodymyr Zelensky e risponde chiaro e forte al presidente rivale Vladimir Putin. “Offriremo la cittadinanza ucraina a tutta la gente che soffre sotto regimi autoritari e corrotti. Prima di tutto ai russi, che oggi soffrono forse più di tutti”. È questo il suo ultimo post su Facebook che fa capire come intende muoversi Zelensky nella partita ancora aperta con Mosca.

Il leader del Cremlino la scorsa settimana ha firmato un decreto per facilitare la concessione della cittadinanza russa agli abitanti delle zone del Sud-Est ucraino occupate dai separatisti e sabato ha detto di riflettere pure sulla possibilità di una procedura agevolata per far ottenere il passaporto russo a tutti i cittadini ucraini che lo vorranno.

   Zelensky in risposta ha scritto che la cittadinanza russa dà “diritto a essere arrestati per una protesta pacifica” e “il diritto a non avere elezioni libere e basate sulla competizione”. “Il popolo ucraino – ha aggiunto Zelensky – è un popolo libero in un Paese libero, indipendente, sovrano e indivisibile e la cittadinanza ucraina significa libertà, dignità e onore”.

A separare Kiev e Mosca, dopo l’annessione della Crimea da parte dei russi, è il destino dell’area del Donbass sulla quale il precedente governo aveva accettato l’accordo di Minsk che però nessuna delle due controparti ha finora applicato.

One thought on “Ucraina, Zelensky a Putin: passaporto ucraino ai russi

Commenta