Blackberry: stop alla vendita, il titolo crolla

Nel pre-mercato il titolo dell’azienda canadese di smartphone crolla di quasi il 19%, a 6,33 dollari – La società incasserà un miliardo di dollari vendendo l'equivalente di debito convertibile al suo principale azionista, Fairfax Financial Holdings, e ad altri investitori…
La cinese Lenovo vuole BlackBerry, tremano gli Usa

Il colosso tecnologico cinese sarebbe intenzionato ad acquistare il gruppo canadese degli smartphone, ormai sempre più in picchiata - L'eventualità di un acquisto del genere apre un fronte complesso di sicurezza nazionale per Canada e, soprattutto, Stati Uniti.
BlackBerry, in arrivo vendita o joint venture

L'azienda canadese, da tempo in difficoltà, cerca soluzioni strategiche - Uno speciale comitato prenderà la decisione - Il titolo ha perso il 92 per cento in 5 anni, il 17 per cento da inizio anno
WhatsApp a pagamento? Si, lo è sempre stato

WhatsApp, l'applicazione di messaggistica per smartphone è ciclicamente al centro dell'attenzione di diversi media online per via della presunta variazione delle condizioni di utilizzo. Secondo molte testate, ora sarebbe a pagamento. La verità è che lo è sempre stato. A…
Rim, il nuovo Blackberry si allinea alla concorrenza

Oggi a New York verrà presentato il nuovo terminale mobile Blackberry. Prodotto di punta dell'azienda canadese Rim, si è sempre distinto dai prodotti della concorrenza per alcune caratteristiche tecniche che però ultimamente lo avevano spinto in un mercato di nicchia.…
Blackberry, ancora problemi in mezzo mondo

Brutto guaio con le email e la messaggistica istantanea: per qualche ora in Europa, Medio Oriente e Africa i clienti dell'azienda non sono stati in grado di ricevere nessuna comunicazione.
Rim, ultima chiamata: ecco il Blackberry London

Il gruppo canadese in piena crisi gioca il suo asso nella manica per cercare di risalire la china: entro fine anno, secondo il New York Times, arriva il Blackberry London - Uno smartphone tutto nuovo per battere la concorrenza di…
Blackberry, si dimettono fondatore e Ceo

Jim Balsillie e Mike Lazaridis saranno rispettivamente sostituiti da Barbara Stymiest (presidente) e Thorsten Heins (amministratore delegato): "Arriva il momento in ogni azienda di successo in cui i fondatori ammettono la necessità di passare la mano a una nuova leadership"