Condividi

Parigi/Paris Photo 2014 al Grand Palais

La grande rassegna fotografica parigina avrà luogo quest’anno tra il 13 e il 16 di novembre – Tra i numerosi artisti presenti, anche l’italiano Giovanni Gastel.

Parigi/Paris Photo 2014 al Grand Palais

Dal 13 al 16 novembre 2014 si terrà a Parigi la più importante fiera dedicata alla fotografia: Paris Photo. Appuntamento internazionale per appassionati dell’affascinante mondo della fotografia. Oltre cento espositori di tutto il mondo sono i protagonisti del prossimo appuntamento di fotografia, il meglio del meglio dell’immagine fotografica, con opere di fotografi consacrati come Giovanni Gastel, ospitato dalla galleria PHOTO&CONTEMPORARY di Torino.

Il maestro sarà presente con alcuni scatti in bianco e nero che appartengono al ciclo di immagini realizzate all’interno della Piscina del Foro Italico a Roma, pubblicate nel 2008 dal settimanale Vanity Fair. Eleganza formale e naturale raffinatezza sono solo alcune delle caratteristiche del lavoro di Giovanni Gastel, cui si associa una composizione equilibrata che trae ispirazione dall’arte e dalla sua storia. In questo caso, l’arte di riferimento è quella italiana della metà del secolo scorso. Sono infatti i mosaici di Giulio Rosso che adornano la struttura natatoria coperta, progettata dall’architetto Costantino Costantini, che ritraggono tuffatori e nuotatori in pose plastiche, a fare da sfondo e a confrontarsi con la sinuosità dei corpi delle modelle.



Altri nomi di artisti interessanti e gallerie mondiali costituiscono il corpus di questa edizione 2014, mentre il programma prevede una serie di appuntamenti speciali come: The Platform (Talk and Conversation) organizzato da Urs Stahel, curatore e scrittore indipendente. Questa iniziativa intende sperimentare un forum per una aperto discussione attorno alla fotografia per uno scambio di opinioni e di sviluppi. quattro giorni di eventi aperti al pubblico e ooportunità di letture,  onversazioni e progetti artistici: una vera discussione sulla fotografia di oggi.

Il programma offre inoltre tutta una serie di manifestazioni in collaborazioni con musei internazionali.

 

 

 

Commenta