Condividi

Padoan: “Nuove riforme per la crescita”

Il ministro del Tesoro assicura: “Il Governo intende andare avanti con le riforme strutturali a medio termine, avviando un nuovo round di azioni per la crescita”.

Padoan: “Nuove riforme per la crescita”

Una “buona corporate governance facilita la raccolta di capitale e l’accesso ai canali di finanziamento da parte delle imprese, attira investitori stabili e supporta la strategia di crescita”. Così il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, che è intervenuto all’Italy Corporate Governance Confernce che si è volta a Milano, a Palazzo Mezzanotte. Lo ha sottolineato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso del suo intervento all’Italy Corporate Governance Conference. 

Una buona corporate governance, ha proseguito, “è un potente driver che contribuisce a mantenere la fiducia nel sistema finanziario, riducendo il costo del capitale. Facilita inoltre la raccolta di capitale e l’accesso ai canali di finanziamento da parte delle imprese, attira investitori stabili e supporta la strategia di crescita”.



La conferenza che si è svolta ieri e oggi a Palazzo Mezzanotte è stata promossa dall’Italian Corporate Governance Committee con l’Oecd, da Assogestioni, Assonime e Borsa Italiana.

Nel suo discorso Padoan ha ripercorso le iniziative del Governo a favore della crescita, dalle riforme strutturali alle privatizzazioni fino alle banche popolari, affermando che “il mercato italiano è diventato più attrattivo per gli investitori, l’Italia è diventata un posto attraente dove investire grazie anche alle riforme strutturali e alla stabilità economica”.

PADOAN, NUOVO ROUND DI RIFORME PER LA CRESCITA
LE PRIVATIZZAZIONI MIGLIORERANNO LE SOCIETA’

“Dopo tre anni di profonda recessione stanno tornando occupazione e crescita, ma per rendere tutto questo sostenibile bisogna eliminare tutti gli impedimenti strutturali a ogni livello”, ha detto Padoan, assicurando che “il Governo intende andare avanti con le riforme strutturali a medio termine, avviando un nuovo round di azioni per la crescita”, e sottolineando che negli ultimi 12 mesi il Paese ha registrato progressi e ora “ha un sistema finanziario più solido che agevola imprese e crescita”.

Sul fronte privatizzazioni, il ministro dell’Economia ha sottolineato che “ridurranno il debito e miglioreranno le società in quanto a trasparenza, competitività e corporate governance”, prendendo ad esempio quanto è successo con Eni ed Enel che, aperte al mercato e agli investitori finanziari, sono migliorate. Il ministro ha poi ricordato che nel 2015 sono state privatizzate le Poste Italiane, che “è stata la più grande Ipo europea” e che è in programma la privatizzazione di Ferrovie dello Stato. 

POPOLARI, ULTERIORE CONSOLIDAMENTO

Un passaggio del discorso del Ministro Padoan è stato anche rivolto al sistema bancario. “Nelle banche – ha detto – una buona corporate governance è particolarmente rilevante”, visto che “si trovano di fronte a un contesto molto competitivo e devono avere una maggiore capitalizzazione”. In questo contesto Padoan ha precisato che la riforma delle banche popolari “va nella direzione di un ulteriore consolidamento del settore” e che “la riforma, più volte rimandata, rappresenta la pietra angolare per dare nuova forma al sistema bancario”.

Commenta