Condividi

Mps, nel cda di giovedì saranno nominati gli esponenti di Btg Pactual e Fintech

L’ingresso nel cda dei due esponenti di Fintech e Btg Pactual era un impegno preso dalla Fondazione guidata da Marcello Clarich che ha dovuto penare a lungo prima di ottenere il passo indietro di due consiglieri sui quattro senza deleghe di rilievo designati tre anni fa nel board.

Mps, nel cda di giovedì saranno nominati gli esponenti di Btg Pactual e Fintech

Il cda di Banca Monte dei Paschi che si terrà giovedì dovrà, tra le altre cose, cooptare due esponenti di Btg Pactual e Fintech, i soci della banca che hanno sottoscritto con Fondazione Mps il patto parasociale sul 9% del capitale.

Fintech a quanto pare proporrà il suo numero uno, il finanziere messicano David Martinez Guzman, mentre Btg Pactual, il gruppo bancario brasiliano che fa capo a Andrè Esteves, starebbe pensando di suggerire il partner della sede di Londra, Roberto Isolani.



L’ingresso nel cda dei due esponenti di Fintech e Btg Pactual era un impegno preso dalla Fondazione guidata da Marcello Clarich, che ha dovuto penare a lungo prima di ottenere il passo indietro di due consiglieri sui quattro senza deleghe di rilievo designati tre anni fa nel board.

La Fondazione designò anche il presidente Alessandro Profumo e l’amministratore delegato Fabrizio Viola, non compresi nella richiesta di dimissioni anticipate. I due nuovi consiglieri entrano in un consiglio vicino alla scadenza di mandato: nell’aprile prossimo in occasione dell’assemblea per il varo del bilancio 2014.

In apertura di seduta a Piazza Affari il titolo Mps viaggia sopra l’euro per azione, guadagnando oltre l’1%, a 1,012 euro.

Commenta