Condividi

Mobilità: taxi volanti nei cieli di Roma entro il 2024

Non è la trama di un film di George Lucas: il drone-taxi della tedesca Volocopter sarà presentato nella capitale dal 27 ottobre al 5 novembre. Per vederlo in volo bisognerà aspettare il 2024

Mobilità: taxi volanti nei cieli di Roma entro il 2024

Nel giro di qualche anno il traffico di Roma potrebbe essere un lontano ricordo. Nei cieli della Capitale potrebbero sfrecciare molto presto taxi volanti, elettrici e totalmente ecosostenibili, per muoversi dall’aeroporto di Fiumicino al centro di Roma in solo 15 minuti. Il primo drone-taxi della storia, prodotto dalla società tedesca Volocopter, sarà presentato all’aeroporto di Roma dal 27 al 30 ottobre insieme ai funzionari del governo italiano e poi in centro città dal 2 al 5 novembre. La data del decollo è fissata per il 2024.

Si chiama “Volocity” ed è un piccolo elicottero a due posti con sopra 18 rotori e alimentato da 9 batterie al litio. Si muoverà a una velocità massima di 110 km/h, atterrando e decollando da piccoli spazi urbani dedicati alle partenze e agli atterraggi, i “ventiporti”. Inizialmente sarà guidato da un pilota, poi da remoto. A quel punto il passeggero dovrà solo impostare la destinazione e l’aerotaxi si alzerà nel cielo tricolore per raggiungerla.



È la prima volta che arriva in Italia un drone dedicato al trasporto dei passeggeri, ma per vederlo in azione bisognerà aspettare ancora tre anni. I test di volo sono stati già effettuati a Singapore e all’aeroporto di Helsinki. L’Italia avrà così la possibilità di essere tra le prime a inaugurare in Europa quella mobilità aerea urbana che cambierà per sempre il modo di viaggiare e di entrare in un mercato fruttuoso che arriverà a toccare i 4 miliardi di dollari nel 2030, con la creazione di 90mila posti di lavoro. Ma l’Italia non è la sola. In occasione delle Olimpiadi del 2024, la Francia vuole arrivare prima.

Inoltre, il servizio del drone taxi non sarà di nicchia: il costo di un volo si aggira intorno ai 140 euro. Secondo una ricerca dell’Agenzia europea per la sicurezza aerea, che si sta attualmente occupando della regolamentazione a livello europeo, la maggior parte dei cittadini europei ha un atteggiamento positivo nei confronti della mobilità aerea urbana.

Questa novità cambierà non solo la vita delle persone che potranno spostarsi velocemente per la città evitando le strade congestionate, ma anche il trasporto di materiale sanitario, dei feriti e dei medici troverà vantaggi sostanziali, così come l’ambiente dato che l’aereo-taxi sarà a zero emissioni.

L’annuncio è curiosamente coinciso con lo sciopero nazionale dei tassisti del 22 ottobre 2021. La categoria richiede la regolamentazione delle app e interventi contro l’abusivismo.

Commenta