Condividi

Londra, arte contemporanea e post-warm per 95milioni di €

Il prezzo più alto della serata è stato pagato per Jean-Michel Basquiat: Museum Security (Broadway Meltdown) per 14.603.459 USD.

Londra, arte contemporanea e post-warm per 95milioni di €

Dopo il successo di Sotheby’s anche Christie’s Londra si aggiudica un grande risultato per l’asta di arte contemporanea e post-guerra.

Infatti Post-War & Contemporary Art ha realizzato un totale di  127.730.081 USD (€ 94.654.197),vendendo ben il 96% del catalogo e l’opera di Jean-Michel Basquiat Museum Security (Broadway Meltdown) diventare la protagonista assoluta.



Jean-Michel Basquiat, nacque a New York nel 1960 da padre haitiano e madre statunitense di origini portoricane e morì nel 1988, è stato uno dei più importanti esponenti del graffitismo americano assieme a Keith Haring. 

Sicuramente quest’opera di Basquiat è da considerarsi davvero come un vero capolavoro, ricco di simboli, parole e segni in una perfetto cromatismo di colori che si sposano perfettamente con l’energia del suo lavoro “haiku street graffiti”.

Il lavoro fu esposto nel 1983 alla seconda mostra personale dell’artista presso la Gagosian Gallery di Los Angeles  a fianco all’altra opera “Hollywood Africans “(1983), attualmente di proprietà dalla Whitney Museum of Modern Art di New York.

A seguito fu Incluso in importanti mostre retrospettive dell’artista presso la Fondazione Beyeler di Basilea e il Musée de la Ville de Paris Museum di sicurezza (Broadway Meltdown). In origine è stato di proprietà di Kamran Diba, l’architetto del celebre Tehran Museum of Contemporary Art, considerato una delle collezioni di arte contemporanea  più grandi del mondo.

Museum Security (Broadway Meltdown è un’opera realizzata al culmine dell’abilità artistica di Basquiat. Basti ricordare he nel  1982, Basquiat aveva esposto a Documenta VII di Kassel e proprio nel 1983 è stato incluso nella Whitney Biennial, diventando il più giovane artista ad aver rappresentato l’America in una grande mostra internazionale di arte contemporanea  a soli di 22 anni.

Nonostante la giovane età e l’originalità della sua arte, la critica unanimemente riconobbe da subito la maturità e il talento dimostrato nel suo lavoro.

Basquiat disse di questo periodo, ‘ho avuto un po’ di soldi. Ho fatto i migliori dipinti di sempre. Ero solo e ho lavorato molto, ma ho anche preso un sacco di farmaci ‘(JM Basquiat, citato in C. McGuigan,’ New Money: Il Marketing di un artista americano ‘, in The New York Times Magazine, 10 febbraio 1985, pag. 29).

Museum Security (Broadway Meltdown) come in Hollywood Afriacans , vediamo il ritorno Basquiat alla stessa struttura compositiva potente di sempre,dove il nero dell’asfalto di New York City viene sovrapposto al giallo cadmio intenso.

Ed è così che Museum Security (Broadway Meltdown ) cattura il ritmo frenetico dell’esistenza peripatetica dell’artista. Dall’altra parte della superficie della tela, Basquiat ha inserito le parole tra cui Esso, amianto, Roma, a 400 yen e Arte Priceless, quasi l’artista volesse scherzare con ironia della crescente domanda per il suo lavoro e la sua nuova fortuna e fama.

Come suggerisce il titolo, questo lavoro diventa una manifestazione fisica del processo di pensiero di Basquiat, dove  le immagini e le idee  trovano sulla tela  un senso di urgenza e immediatezza.Frasi semplici si alternano con motivi complessi della vita quotidiana dell’artista.

E’ la parte superiore che domina e soprattutto la parte in alto a destra dove è impresso il francobollo Comic Code, sigillo di approvazione apparso anche su tutti i fumetti dal 1950 fino alla metà degli anni 1980 . Nella versione di Basquiat il logo Comics Magazine Association è sostituito con il suo monogramma, la sua firma a “corona” un tentativo forse sia per deridere la convenzione precedente e di far valere il suo status proprio con un sigillo di approvazione in questo particolare lavoro . Vi troviamo anche altri simboli, che riconducono a Basquait, comela  maschera africana che domina il centro della composizione, e il misterioso scudo come simbolo che troviamo in alto a sinistra.

Si può concludere affermando che Basquiat è stato tra i pochi artisti  più interessanti e innovativi a New York: da artista di strada a un artista prodigio in meno di due anni.

 

Top Lots:

JEAN-MICHEL BASQUIAT (1960-1988) – MUSEUM SECURITY (BROADWAY MELTDOWN)- Price Realizzato ($ 14,603,459)

GERHARD RICHTER (B. 1932)- ABSTRAKTES BILD – Price Realizzato ($13,202,115)

PETER DOIG (B. 1959)- THE ARCHITECT’S HOME IN THE RAVINE – Price Realizzato ($11,975,939)

FRANCIS BACON (1909-1992)- MAN IN BLUE VI – Price Realizzato ($7,771,907)

LUCIO FONTANA (1899-1968) – CONCETTO SPAZIALE, ATTESA – Price Realizzato ($6,195,395)

DAVID HOCKNEY (B. 1937) – GREAT PYRAMID AT GIZA WITH BROKEN HEAD FROM THEBES – Price Realizzato ($5,494,723)

PIERRE SOULAGES (B. 1919)- PEINTURE 202 X 156 CM, 27 MARS 1961– Price Realizzato ($5,144,387)

CHRISTOPHER WOOL (B. 1955) – MAD COW – Price Realizzato ($3,567,875)

ALLEN JONES (B. 1937) – HATSTAND, TABLE AND CHAIR (I) HATSTAND (II) TABLE (III) CHAIR – Price Realizzato ($3,392,707)

DAMIEN HIRST (B. 1965) – AWAY FROM THE FLOCK (DIVIDED)- Price Realizzato- ($3,042,371)

Commenta