Condividi

L’Intervento di Draghi al vertice Bce di Napoli mandano ko la Borsa

Dopo le parole del presidente della Bce a Napoli le Borse sono collassate: Piazza Affari perde più del 2,5% per la delusione dei mercati per l’assenza di novità in tema di Quantitative easing all’europea – Non bastano le assicurazione sull’acquisto di covered bond e di Abs – Pesanti soprattutto i titoli bancari ma in netta flessione anche i listini europei

L’Intervento di Draghi al vertice Bce di Napoli mandano ko la Borsa

I mercati si erano abituati bene con Mario Draghi: bastava una sua parola e schizzavano all’insù. Ma oggi non è così perché il presidente della Bce, che deve fronteggiare l’offensiva dei falchi tedeschi, non poteva e non può bruciare le tappe sul Quantitative easing all’europea, cioè sull’acquisto di titoli pubblici e privati tanto atteso dai mercati.

Ecco perché dopo le parole di Draghi è prevalsa su tutte le Borse la speculazione ribassista: Piazza Affari è tra le Borse che perdono di più e il ribasso supera il 2,5%. Pesantemente bersagliati i titoli bancari, con perdite tra il 3 e il 4%. In forte calo anche Finmeccanica.



L’ondata ribassista ha il suo epicentro in Piazza Affari ma sta coinvolgendo tutti i listini europei: Londra -0,2%, Parigi -1,1% e Francoforte -0,6%.

Commenta