Condividi

LE 5 TOP NEWS DEL GIORNO

Lufthansa: “Nessun interesse per Alitalia” – Generali lancia a maggio il piano per l’asset management e incassa un 2016 d’oro – Intesa Sanpaolo: “Il Wealth management è il nostro modello”, 10 miliardi di dividendi 4 anni – Bce, Draghi: “La crescita si rafforza, ma il Qe deve continuare” – Trump e Draghi non seducono le Borse.

LE 5 TOP NEWS DEL GIORNO

1- Lufthansa: “Nessun interesse per Alitalia”

Lufthansa risponde ai rumors circolanti riguardanti un possibile interesse di Lufthansa per l’ex compagnia di bandiera vengono dunque smentiti senza mezzi termini: “Abbiamo una chiara intenzione di non acquistare Alitalia” – Smentisce anche Fs – Messia, ad di Intesa Sanpaolo: “Non esiste un piano B”. Vai all’articolo.

2- Generali lancia a maggio il piano per l’asset management e incassa un 2016 d’oro

Il Ceo Philippe Donnet in assemblea a Trieste afferma che il gruppo “è ben posizionato per raggiungere gli obiettivi al 2018. Chiusa la ristrutturazione finanziaria, siamo a metà di quella industriale. Poi si aprirà la terza fase: quella dello sviluppo”. “Titolo sottostimato in Borsa rispetto al potenziale”. Quota Intesa non strategica, cessione in vista nel breve termine. Vai all’articolo.

3- Intesa Sanpaolo: “Il Wealth management è il nostro modello”. Dieci miliardi di dividendi quattro anni

L’assemblea dei soci approva il bilancio 2016 e la distribuzione di 3 miliardi di dividendi – Frecciata di Messina a Unicredit: “Intesa Sanpaolo è una banca che i soldi ai soci li restituisce, e non li chiede” – Distribuiti 10 miliardi di dividendi in 4 anni – La banca lavora al nuovo piano: “Il Wealth management è l’unico modello”. Vai all’articolo.

4- Bce, Draghi: “La crescita si rafforza, ma il Qe deve continuare”

Il numero uno dell’Eurotower conferma che “la ripresa sta diventando più solida”, ma non esclude la possibilità di estendere o rafforzare le misure di stimolo se sarà necessario per far risalire l’inflazione – “Macron? Non facciamo politica monetaria in base agli esiti elettorali”. Vai all’articolo.

5- Trump e Draghi non seducono le Borse

L’annuncio della riforma fiscale americana e la conferma del Qe da parte della Bce non animano i mercati finanziari che prendono fiato dopo l’exploit post Macron di inizio settimana – Piazza Affari perde l’2% ma difende quota 20 mila – Crolla Tenaris – Realizzi su banche e Fca – Corre Atlantia sull’ipotesi di una cessione del 15% – Bene anche Italgas, Exor e Moncler. Vai all’articolo.

Commenta