Condividi

La Grecia torna alla crescita e si prepara a dire addio alla Troika

Secondo le ultime stime del governo contenute nel Budget dello Stato, il Pil crescerà dello 0,6% nel 2014 e del 2,9% nel 2015 – I conti sono stati approvati dalla Troika – Atene viaggia verso l’uscita anticipata dal piano di assistenza finanziaria internazionale.

La Grecia torna alla crescita e si prepara a dire addio alla Troika

La Grecia rivede il segno più. Secondo le ultime previsioni di Atene, dopo sei anni di recessione, il Pil crescerà dello 0,6% nel 2014 e del 2,9% nel 2015. Le stime del governo contenute nel Budget dello Stato e presentate oggi dal ministro delle Finanze Christos Staikouras, inoltre, parlano di un avanzo primario oltre le previsioni per quest’anno (al 2%) e ancora in miglioramento il prossimo (+2,9%). I conti sono stati approvati dalla Troika (Ue, Bce e Fmi). 

La crescita dovrebbe essere trainata nel 2015 dai consumi privati e dagli investimenti. Le condizioni di liquidità sono stimate in forte miglioramento il prossimo anno. Il tasso di disoccupazione scenderà dal 24,5% del 2014 al 22,5% nel 2015. Anche il quadro della finanza pubblica è previsto in netto progresso: il rapporto deficit/Pil dallo 0,8% di quest’anno calerà allo 0,2%, mentre il debito pubblico è previsto al 168% del Pil nel 2015.



Fra 2008 e 2013 la Grecia ha bruciato circa un quarto del proprio Pil. 

A fine settembre il premier greco Antonis Samaras ha annunciato che il Paese sarà in grado di lasciare il piano di assistenza finanziaria internazionale prima del previsto e di provvedere autonomamente alle esigenze di finanziamento l’anno prossimo. 

Commenta