Condividi

Il Tempo del Leone: nuova edizione del volume che racconta la storia di Generali

Il volume, edito da Generali, percorre attraverso le immagini la storia del gruppo assicurativo dal 1831 ad oggi e le sue interconnessioni con la storia italiana e mondiale – La nuova edizione dedica un ampio focus agli aspetti meno noti del Gruppo – Il racconto della vita aziendale si accompagna a notizie e foto d’epoca.

Il Tempo del Leone: nuova edizione del volume che racconta la storia di Generali

La storia di Generali e le sue interconnessioni con la storia italiana e mondiale. E’ questo il tema centrale della nuova edizione de Il Tempo del Leone, un racconto per immagini della storia quasi bicentenaria di uno dei maggiori assicurativi al mondo, dal 1831 ad oggi, di uno dei maggiori gruppi assicurativi al mondo.

Il libro, edito da Generali, contiene una prefazione di Paolo Rumiz. Rinnovato nella grafica e ampliato nei contenuti rispetto alle precedenti edizioni del 2002 e del 2007, il volume racconta in maniera dettagliata gli eventi e i protagonisti che hanno accompagnato la storia delle Generali, arricchito ora da una nuova sezione dedicata ai “profili” degli uomini della Compagnia e con numerose schede di approfondimento.



In un sistema di rimandi e interconnessioni, la storia delle Generali si intreccia, come detto, a quella italiana e mondiale. Il racconto della vita aziendale si accompagna a notizie e foto d’epoca che illustrano avvenimenti politici e bellici, scoperte scientifiche ed esplorazioni geografiche, eventi culturali, pubblicità, fumetti e imprese sportive.

Il volume dedica, inoltre, un ampio focus alle attività non prettamente finanziarie della Compagnia facendo scoprire aspetti meno noti di Generali come, ad esempio, lo storico patrimonio immobiliare, l’attività in agricoltura e la promozione dell’arte. La postfazione di Paolo Possamai, direttore del quotidiano il Piccolo, chiude l’opera ripercorrendo la storia cosmopolita di Trieste che si intreccia con quella di Generali.

“Le assicurazioni sono state una grande invenzione della borghesia commerciale – ricordano nella introduzione il presidente Gabriele Galateri di Genola e l’amministratore delegato Mario Greco – un’innovazione che ha contribuito potentemente allo sviluppo economico dell’Occidente, al miglioramento del suo tenore di vita e poi di quello del resto del mondo, e riteniamo che le avventure dei loro protagonisti valgano la pena di essere raccontate”.

Commenta