Condividi

I dati Usa fanno sprofondare le Borse europee: Milano -2%

Dopo i deludenti dati americani Piazza Affari perde oltre il 2%: soffrono in particolare le Popolari – Alle 16.15 c’è solo un titolo in verde nel Ftse Mib: è Yoox, che guadagna lo 0,4% – Calano anche gli altri listini europei: regge solo Londra – Apertura negativa per Wall Street dopo l’indice Ism.

I dati Usa fanno sprofondare le Borse europee: Milano -2%

Milano aumenta ancora le perdite: a metà pomeriggio Piazza Affari perde oltre il 2%, realizzando la peggiore performance in Europa. Continua il crollo di World Duty Free, ed è cambiata la tendenza per Banca Intesa Sanpaolo, che a metà giornata era fra le poche banche a reggere, mentre poco dopo le 16 perde oltre l’1%, facendo comunque meglio di Banco Popolare (-6%), Bper (-5%) e Unicredit, oltre il -3%. Alle 16.15 c’è solo un titolo in verde nel Ftse Mib: è Yoox, che guadagna lo 0,4%.

In forte calo comunque anche gli altri listini europei, che risentono della debolezza di Wall Street dopo i dati macro Usa inferiori alle attese, in particolare l’indice Ism di gennaio che misura l’attività manifatturiera. Madrid perde l’1,8%, Parigi l’1,26%, Francoforte l’1,22% mentre Londra tiene e segna -0,22%. Apertura negativa per Wall Street dopo la pubblicazione dell’indice Ism che misura l’andamento del settore manifatturiero a gennaio è calato più del previsto. Il dato è in flessione rispetto a dicembre, quando si era attestato a 56,5 punti.



Commenta