Condividi

I 10 caffè più costosi al mondo: al primo posto il Black Ivory

Il caffè è una bevanda familiare e quotidiana in molte parti del mondo, ma a volte può essere considerato un lusso: può arrivare a costare 85 euro a tazzina, come il Black Ivory. Ma cosa rende queste miscele così rare e preziose? Ecco una lista dei 10 caffè più costosi e pregiati al mondo

I 10 caffè più costosi al mondo: al primo posto il Black Ivory

Ci sono molte ragioni per cui il caffè è popolare in tutto il mondo: ha un aroma meraviglioso, un gusto inconfondibile e stimola la mente e i sensi. Ai suoi livelli più alti, il caffè può essere considerato un lusso molto simile al tartufo, al caviale o al Bordeaux invecchiato. In alcuni casi il caffè assume delle caratteristiche uniche e si arricchisce di aromi particolari grazie al contributo “speciale” di alcuni animali che digeriscono le bacche di caffè defecando i semi. Per molti la cosa può apparire disgustosa, ma c’è chi arriva a pagare cifre davvero esose per alcune miscele. A seguire la Top 10 dei caffè più costosi al mondo.

1 – Black Ivory

Nella lista dei caffè più costosi al mondo la medaglio d’oro se l’aggiudica il Balck Ivory, prodotto in Thailandia. Questa tipologia di caffè appartiene alla varietà arabica e deve il suo costo elevato al metodo di produzione. Gli elefanti del Nord della Thailandia vengono infatti nutriti con bacche di caffè che una volta espulse vengono lavate e macinate. Il prodotto finale acquista un gusto e una consistenza molto particolare. Questo tipo di lavorazione giustifica l’elevato costo di questo caffè molto particolare, che si aggira intorno ai 1.100-1.600 dollari al chilo. Per ottenere un chilo di questa miscela, gli elefanti devono ingerire circa 33 kg di bacche mescolate con banane e riso; pertanto, se ne riescono a produrre solo 155 kg ogni anno.



2 – Finca el injerto

Senza dubbio una delle fattorie di caffè più prestigiose del mondo. La famiglia Aguirre coltiva caffè in questo bellissimo sito negli altipiani guatemaltechi di Huehuetenango dal ‘900. La particolarità di questo caffè raro e pregiato, vincitore di molti premi, risiede nella consistenza pesante e nel sapore aromatico caratterizzato da note dolciastre, miele e arachidi tostati. È anche famoso per essere una delle poche miscele di caffè premium con una bassa acidità. Il costo si aggira intorno a 1.000 dollari al chilo, giustificato da una coltivazione a zero emissioni di carbonio.

3 – Kopi Luwak

Uno dei caffè più famosi al mondo proveniente dall’Indonesia. La preparazione prevede appunto l’aiuto speciale del Luwak, gli zibetti delle palme simili a dei furetti. Questi teneri animali si nutrono della parte morbida del frutto rosso della pianta da caffè senza però completare la digestione. Con questo tipo di lavorazione si riduce il gusto amaro, il risultato è delicato con un retrogusto tra il cioccolato e il caramello. il costo si aggira intorno ai 700-900 dollari al chilo. Tuttavia, per soddisfare la domanda in rapida crescita, molti produttori hanno iniziato a maltrattare i Luwak, facendo perdere il legame tra uomo e animale che lo caratterizzava. Anche la qualità ne ha risentito, tanto da perdere il suo prestigio.

4 – Hacienda la Esmeralda

Nella regione di Boquete nello Stato del Panama si trova un’altra delle tipologie di caffè più costose al mondo. Si tratta di un caffè appartenente alla varietà Geisha o Gesha, tra le più ricercate. Un prodotto di nicchia che giustifica il suo costo elevato, intorno ai 250 dollari al chilo ma che varia in base alla tiratura disponibile. Presenta un aroma deciso ma al contempo fresco che evoca un sapore fruttato di pesca e albicocca, mentre il profumo ricorda quello del gelsomino.

5 – Hacienda El Roble

Il caffè HR-61 Hacienda El Roble, prende il nome dal lotto specifico su cui la pianta è stata coltivata. Siamo nel cuore della Colombia, dove il produttore Oswaldo Acevedo si è imbattuto per caso in questa varietà, decidendo di dare il via ad una produzione di nicchia. Questo caffè racchiude in sé tutti i sapori del Sud America: presenta note floreali, un sapore di cioccolato con sentori di mango verde e miele e una buona acidità. Ogni anno vengono raccolti solo 22 chilogrammi per questo motivo può arrivare a costare oltre i 200 dollari al chilo.

6 – St. Helena

Questo caffè viene coltivato sull’isola di Sant’Elena, dove Napoleone Bonaparte venne confinato in prigionia. Ancora oggi il Caffè Sant’Elena viene coltivato come una volta, seguendo un metodo tradizionale con raccolta a mano ed essiccazione al sole. Si contraddistingue per un aroma molto forte, dal gusto caramellato con un tocco agrumato. il prezzo si attesta sui 180 euro al chilo, dovuto in gran parte al costo del trasporto dato che Sant’Elena si trova in mezzo all’Oceano Atlantico, a circa 2mila km dalla costa occidentale dell’Africa.

7 – Jamaican Blue Mountain

Questo caffè viene coltivato sulle Blue Mountains giamaicane che toccano i 3.350 metri di altitudine. Differentemente da molti tipi di caffè che vengono raccolti due volte l’anno, il JBM viene prodotto una volta sola. Presenta dei chicchi più grandi del normale ed è molto apprezzato per il suo sapore dolce, delicato e leggermente fruttato. Inoltre, viene utilizzato per preparare un tipico liquore al caffè giamaicano, il “Tia Maria”.  Viene confezionato in barili di legno invece nei tipici sacchetti di juta, il prezzo al chilo si attesta sui 180 dollari al chilo.

8 – Fazenda Santa Ines

Il punto forte di questo caffè è il suo sapore fruttato e dolce. Nel territorio del Minas Gerais, sulle montagne brasiliane di Mantiqueira in Brasile si trovano le piantagioni del caffè Fazenda Santa Ines. Si contraddistingue per la sua dolcezza, un corpo pieno e un finale molto cremoso. Presenta anche delle note agrumate di limone e chiodi di garofano. Le varianti più famose sono quelle Catucaí, Catuai giallo e rosso, Bourbon giallo e rosso e Acaiá. Il suo prezzo si aggira intorno ai 120 dollari al chilo.

9 – Los Planes

Il caffè Finca Los Planes è coltivato in una fattoria in El Salvador. Questo caffè ha vinto il secondo posto alla Cup of Excellence del 2006 e il sesto posto nel 2011. Un caffè dal gusto insolito, tra il mandarino e il caramello con la dolcezza dello zucchero di canna. Il costo si aggira intorno ai 80 dollari al chilo.

10 – Hawaiian Kona Coffee

A chiudere questa classifica, l’Hawaiian Kona con un prezzo intorno ai 35 dollari al chilo. Il suo caffè ha un sapore fantastico e un gusto inconfondibile. Trova un posto tra i caffè più costosi del mondo perché è fatto di una rara varietà di fagioli. Inoltre, questo caffè è a corto di scorte che significa che la maggior parte dei venditori utilizzano una miscela di 10% di caffè Kona e 90% di varietà più conveniente. Per godere l’esperienza completa del caffè hawaiano, assicuratevi di acquistare e consumare il caffè Kona al 100%.

Commenta