Condividi

Hera incassa 129 milioni dalla Bei

Il prestito della Banca dell’Unione Europea sarà utilizzato per vari progetti su reti e impianti nelle regioni del Nord Est italiano: Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Hera incassa 129 milioni dalla Bei

La Banca Europea per gli Investimenti e il Gruppo Hera hanno siglato un contratto di finanziamento da 129 milioni di euro volto a sostenere il programma di sviluppo 2015-2019 della multiutility italiana quotata alla Borsa di Milano.

Il prestito della Banca dell’Unione Europea sarà utilizzato per vari progetti su reti e impianti nelle regioni del Nord Est italiano: Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. 

In particolare, la linea di finanziamento sarà destinata a finanziare gli investimenti di potenziamento ed espansione delle reti di distribuzione gas ed energia elettrica e gli impianti di illuminazione pubblica.

Questo finanziamento rientra nelle politiche di attività tradizionali della BEI, sia per la tipicità industriale sia per le ricadute occupazionali, aspetto cruciale in questa fase per l’intera economia italiana. E’ infatti stimato che nel periodo di realizzazione del piano pluriennale di investimenti del Gruppo Hera si verificheranno anche positivi riflessi sull’occupazione dell’indotto. 

“L’operazione rappresenta per il Gruppo Hera un importante contributo al consolidamento della propria struttura finanziaria – si legge nella nota del gruppo – e consolida la collaborazione della BEI con la multiutility: negli ultimi anni sono infatti state firmate tra BEI e Hera altre tre operazioni (per investimenti su ambiente e reti) per un totale di oltre 600 milioni di euro”.

Commenta