Condividi

Generali, Caltagirone supera il 3,5%

Generali, Caltagirone supera il 3,5%

Francesco Gaetano Caltagirone supera la quota del 3,5% di Generali. Dalle comunicazioni di internal dealing di Borsa Italiana emerge come l’imprenditore romano, attraverso Fincal, abbia acquistato in due distinte operazioni un milione di azioni della compagnia. Il primo blocco da 500mila titoli e’ stato comprato il 17 gennaio al prezzo medio di 13,6212 euro e il secondo (sempre di 500 mila titoli) e’ stato acquistato il 18 gennaio a un prezzo di 13,4796 euro. L’investimento complessivo e’ stato quindi di 13,5 milioni di euro. Le azioni rappresentano lo 0,064% del capitale di Generali e unite al 3,49% gia’ posseduto portano la partecipazione di Caltagirone al 3,55%.

Contemporaneamente l’imprenditore ha anche comprato strumenti finanziari che danno diritto a cedere quote per un milione di azioni. Francesco Gaetano Caltagirone, che siede nel cda della compagnia con il ruolo di vicepresidente, e’ attualmente il secondo azionista di Generali alle spalle di Mediobanca che ha il 13,04% e davanti alla Delfin di Leonardo Del Vecchio (3,16%). A Piazza Affari il titolo della compagnia assicurativa ha chiuso in progresso dell’1,25% a 13,72 euro.

Commenta