Condividi

G7, Padoan: “Web tax va avanti”

Lo ha detto il ministro dell’Economia in occasione della prima giornata del G7 Finanze in corso a Bari, in cui si parlerà anche di “crescita inclusiva” – La web tax serve per evitare l’elusione fiscale da parte delle società over the top dell’high tech.

G7, Padoan: “Web tax va avanti”

A livello internazionale “sta prendendo corpo la web tax: ci sono diverse posizioni nazionali ma il G7 serve anche a questo”. Lo ha affermato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, entrando alla prima giornata del G7 di Bari, in un incontro nel quale – ha ricordato – sono sul tavolo anche altri temi di rilievo, “come quello della crescita inclusiva”.

Con web tax si indica la proposta di legge che punta, nell’era dell’economia digitale, alla regolamentazione della tassazione per le multinazionali che operano in Rete, con l’obiettivo di garantire equità fiscale e concorrenza leale. E’ un tentativo insomma di far pagare le imposte indirette alle cosiddette Over the Top (Google, Amazon, Facebook, etc) che operano e fanno profitti in diversi Paesi del mondo dove però non hanno la residenza fiscale, finendo così per eludere decine di miliardi di tasse.



A proposito del tema della crescita inclusiva Padoan ha invece detto: “Il tema della crescita e dell’inclusione sociale è al centro dell’agenda del G7 e del G20. Sono molto contento di questo. L’Italia porta avanti queste tematiche, senza inclusione sociale la crescita non si sostiene e deve andare avanti”.

Commenta