Condividi

Fotografia, una mostra nello spazio Leica di Milano per iniziare a collezionare

Dall’ 8 novembre al 15 gennaio 2022 lo spazio milanese di Leica Galerie vedrà la mostra UNA COLLEZIONE IDEALE, a cura Denis Curti

Fotografia, una mostra nello spazio Leica di Milano per iniziare a collezionare

L’esposizione vede 25 fotografie di autori quali Manuel Alvarez (Bravo), Richard Avedon, Aldo Ballo, Gabriele Basilico, Paolo Gioli, Franco Grignani, Pierre Molinier, Rudolf Schwarzkogler, Paolo Ventura, ed è concepita come vero e proprio viaggio nella storia della fotografia attraverso gli scatti dei più celebrati fotografi italiani e internazionali, per costituire quella che possiamo definire una collezione ideale.

Molto interessanti le stampe “vintage” edizioni numerate, prove d’autore, insieme a una precisa selezione di tecniche di stampa. Tutte le opere in mostra sono firmate, timbrate o comunque autenticate da eredi o estate ufficiale. Una mostra ideale per avvicinare le persone a collezionare immagini fotografiche, mercato che sta crescendo e che già si conferma essere un nuovo settore su cui investire.



Ph.Paolo Gnoli

Collezionare fotografie è una continua scoperta, ma da dove iniziare? – questa la domanda che mi ero posto quando ho immaginato la mostra – sottolinea Denis Curti – e allora ho pensato di riunire alcuni grandi nomi della fotografia contemporanea che consentissero al visitatore di orientarsi tra l’ampia varietà di proposte ma, nello stesso tempo, garantire un’offerta di indiscutibile qualità artistica”.

Ph. Florence Henri
Ph. Franco Grignani

LEICA GALERIE MILANO
La Leica Galerie Milano, a pochi passi da Piazza del Duomo, è uno dei punti di riferimento per gli appassionati di fotografia. Oltre alle mostre fotografiche, Leica Galerie ospita lezioni, dibattiti, booksigning e incontri con i più significativi professionisti del settore.

UNA COLLEZIONE IDEALE
Leica Galerie Milano
 Via G. Mengoni 4 (angolo piazza del Duomo)
8 novembre 2021 – 15 gennaio 2022

In copertina foto di Aldo Ballo Olivetti 1957

Commenta