Condividi

Fmi, Cottarelli lascia a ottobre per tornare in Italia

L’ex responsabile della spending review per i governi Letta e Renzi ha detto che al suo ritorno terrà un corso all’Università Bocconi di Milano e pubblicherà un nuovo libro per Feltrinelli.

Fmi, Cottarelli lascia a ottobre per tornare in Italia

L’economista Carlo Cottarelli a ottobre lascerà il Fondo monetario internazionale, dove ricopre il ruolo di direttore esecutivo per il nostro Paese. “A ottobre lascio e torno in Italia”, ha annunciato Cottarelli in un’intervista a Il Sole 24 Ore Radiocor Plus a margine della presentazione del World Economic Outlook, il rapporto sull’economia globale dell’Fmi redatto nell’ambito degli Spring Meetings in corso a Washington.

Uno dei maggiori esperti di debito italiano e finanza pubblica ed ex responsabile della spending review per i governi di Enrico Letta e Matteo Renzi, Cottarelli ha detto che al suo ritorno terrà un corso all’Università Bocconi di Milano e pubblicherà un nuovo libro per Feltrinelli. Il volume, la cui uscita è prevista nel febbraio 2018, riguarderà i “sette peccati capitali dell’economia italiana”, ovvero evasione fiscale, corruzione, crollo demografico, difficoltà di vivere nell’euro, cattivo funzionamento dell’ascensore sociale, divario tra Nord e Sud e pesantezza della macchina dello Stato.



Cottarelli – già autore di un libro in lingua inglese sul debito che verrà pubblicato a settembre per Brookings Institution, think tank di Washington – ha già pubblicato due volumi, “La Lista della Spesa” e “Il Macigno”. L’economista, che conta di partire per l’Italia dopo gli incontri annuali dell’Fmi del prossimo ottobre, sta anche pensando a un progetto per creare un Osservatorio sui conti pubblici italiani.

Commenta