Condividi

Fca, le vendite Usa mettono le ali al titolo

Fino alle 15 le azioni Fca viaggiavano in territorio negativo, poi il boom delle immatricolazioni Usa (+14% a marzo) ha dato il via ad una cavalcata che ha portato il titolo a guadagnare quasi il 7% – Negli Stati Uniti vendite record per Jeep e Wrangler, cresce Alfa Romeo

Fca, le vendite Usa mettono le ali al titolo

Una corsa dirompente quella che Fiat Chrysler Automobiles ha messo in scena oggi a Piazza Affari. Dopo aver trascorso l’intera mattinata sotto la parità, alle 15.00 le azioni hanno cominciato ad invertire la rotta per poi mettere in scena un vero e proprio exploit: a poco più di mezz’ora dalla chiusura il titolo sale del 6,9% a 17,64 euro. Altissimi i volumi: sono passati di mano oltre 16 milioni di pezzi. Da inizio anno il rialzo supera il 16% e sfiora il podio delle migliori blue chips dell’anno dietro Yoox, Moncler e Poste Italiane.

A spingere gli acquisti sono i dati provenienti dagli Stati Uniti sulle immatricolazioni di marzo, aumentate del 14% a 216.063 veicoli rispetto ai 190.254 dell’anno precedente. Il risultato batte nettamente le stime degli analisti che avevano previsto un miglioramento dell’1,9%.



A crescere è soprattutto il segmento Retail, che registra un +11% a  a 162.304 veicoli (75% del totale), facendo registrare il miglior mese di marzo dal 2001. Ma una spinta decisiva è arrivata ancora una volta da Jeep che ha messo a segno un balzo in avanti del 45% a 98.382 veicoli, aggiornando il record assoluto di vendite mensili per il marchio.

Miglior mese della storia anche per la Wrangler (+70% a 27.829 unità) mentre la Cherokee ha fissato un nuovo record per il mese di marzo (+63% a 23.764 unità). Fra gli altri marchi: le vendite di Crysler salgono del +15%) mentre Alfa Romeo aumenta in modo significativo le immatricolazioni a 2.576 veicoli rispetto allo stesso mese di un anno fa. Giulia ha trainato il brand con 1.284 vendite, seguita da Stelvio a 1.270 immatricolazioni.

Segno negativo invece per il marchio Ram Truck, le cui vendite sono diminuite del 13% a 44.878 veicoli rispetto all’anno precedente nonostante le immatricolazioni al dettaglio del pick-up Ram Light Duty siano aumentate dell’8% a 26.050 veicoli.

 

Commenta