Condividi

Expo 2015: il ruolo di Fca, tra auto e investimenti

EXPO – 20 – A tre settimane dall’inaugurazione, continua il nostro viaggio tra i partner dell’Expo di Milano: è il turno di Fca che ha già consegnato all’organizzazione una flotta di vettura all’insegna della mobilità sostenibile – Oltre alle vetture, Fca ha lanciato un ‘importante campagna di comunicazione con il logo dell’Expo.

Expo 2015: il ruolo di Fca, tra auto e investimenti

Mancano 20 giorni alla inaugurazione dell’Expo 2015 di Milano dedicata al tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” (1° maggio – 31 ottobre). Lo scorso 19 febbraio abbiamo delineato il profilo generale di questo evento straordinario; il 1° marzo con Accenture, il 6 marzo con Enel e FCA-CHN, l’11 marzo con Intesa San Paolo e il 16 marzo con Tim, Finmeccanica e Samsung abbiamo presentato i contributi, essenziali al buon esito della manifestazione, che stanno offrendo gli otto official global partner di Expo 2015: il 21 marzo abbiamo illustrato la presenza cinese; il 31 marzo gli altri spazi Corporate: Federalimentare, Kip International School, New Holland Agriculture, e Coca Cola; il 4 aprile il padiglione francese.

Mentre il New York Times indica Milano come prima meta turistica del 2015 e Lonely Planet, la popolare guida turistica, la definisce imperdibile, non mancano già ora le ricadute economiche dell’Expo. Come il contributo al boom delle flotte aziendali e di noleggio. Nei primi due mesi del 2015, infatti, il mercato dell’auto in Italia ha registrato un incremento complessivo del 12,26% (più 13,2% nel solo mese di febbraio). E il risultato, secondo le prime elaborazioni, è dovuto essenzialmente alla forte crescita delle immatricolazioni uso noleggio (più 49% nel bimestre in esame, più 45% a febbraio).  Il cosiddetto renting raggiunge nei primi due mesi dell’anno una quota di mercato del 26,9% due punti in più del bimestre corrispondete del 2014. Secondo gli operatori del settore si tratta appunto di un “effetto Expo”. Sette dei 20 milioni di visitatori attesi per l’evento milanese si prevede che atterreranno negli aeroporti e avranno quindi necessità di noleggiare una vettura.



Intanto Fiat Chrysler Automobiles ha consegnato nei giorni scorsi all’organizzazione di Expo Milano 2015 una flotta di vetture all’insegna della mobilità sostenibile grazie alle basse emissioni e alle alimentazioni alternative. Le auto saranno utilizzate dall’organizzazione e come courtesy car per le numerose delegazioni degli ospiti che giungeranno da ogni parte del mondo per partecipare alla manifestazione. Alle 35 già in uso allo staff di Expo 2015 S.p.A. (dieci Fiat 500L Living, quattro Fiat 500L Trekking e ventuno Fiat 500L Natural Power alimentate a metano) se ne sono aggiunte altre 70. Si tratta di cinquanta Fiat 500L Natural Power (adatte anche all’uso del biometano) destinate alle delegazioni dei Paesi espositori; dieci Fiat 500e ad alimentazione elettrica, per usi interni al sito espositivo; sei Jeep Gran Cherokee, due Lancia Voyager e due Maserati Quattroporte destinate alla rappresentanza.

Fiat Chrysler Automobiles e CNH Industrial – entrambe global partner di Expo Milano 2015 –sono presenti con significativi investimenti in tre aree: automobili, agricoltura e trasporti. Oltre alla fornitura della flotta di auto, FCA ha avviato da tempo un importante piano di comunicazione che ha visto la presenza del logo di Expo Milano 2015 nelle campagne pubblicitarie di tutti i marchi in Europa. Sul fronte di CNH Industrial, il tema dell’Esposizione Universale, “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, è particolarmente rilevante, poiché produttore leader mondiale di macchinari agricoli.

In un padiglione specifico, il ‘Sustainable Farm Pavilion’ progettato e realizzato secondo i canoni di un’architettura eco-compatibile, New Holland Agriculture (un brand di CNH Industrial) presenterà al pubblico un centro esperienza interno. Qui i visitatori potranno comprendere meglio il ruolo della meccanizzazione dell’agricoltura nella catena di fornitura del cibo attraverso una serie di applicazioni interattive, realtà aumentata, installazioni video ed esposizione di prodotti. Ulteriori informazioni sulla presenza del Gruppo FCA all’interno nelle nostre presentazioni su First on Line del 6 e 21 marzo scorsi.

Ma oltre alla mobilità fisica i partner ufficiali di Expo 2015 vogliono provvedere anche ad agevolare quella virtuale. Dal 31 marzo, infatti, è possibile prenotare il noleggio di un tablet di ultima generazione, dotato di connettività ultraveloce 4G LTE TIM e applicazioni avanzate, utilizzabile come guida multimediale sia all’interno che all’esterno del Sito Espositivo. Grazie a TIM2go, il nuovo servizio di tablet sharing realizzato da TIM in collaborazione con Samsung l’esperienza della visita a Expo 2015 diventa ancora più completa. Il servizio, comprende il noleggio di un tablet Samsung Galaxy Tab S 8.4”, dotato di connettività ultraveloce illimitata 4G LTE di TIM e di una selezione dedicata di App e contenuti video e on demand esclusivi e gratuiti. I visitatori avranno a disposizione uno strumento, utilizzabile sia all’interno che all’esterno dell’area espositiva, che permetterà loro di lasciare a casa mappe, guide turistiche, macchine fotografiche e videocamere. Grazie alle potenzialità delle applicazioni installate, dotate di tecnologie innovative, sarà così possibile arricchire i percorsi di visita anche attraverso animazioni e contenuti multimediali.

In particolare l’applicazione TIM2go è stata progettata per rendere l’esperienza di visita ancora più coinvolgente attraverso la fruizione di un vasto catalogo di contenuti video, la partecipazione a contest dedicati e l’accesso agli eventi live dal Sito Espositivo. L’applicazione permette anche di creare e condividere il proprio ricordo digitale personale grazie alla disponibilità di uno spazio cloud di 5GB: le foto scattate, i video girati e gli itinerari percorsi con il tablet daranno vita alla sezione “My visit”, condivisibile dagli utenti con i propri contatti anche successivamente alla visita.

La prenotazione online del servizio offre condizioni particolarmente vantaggiose: è possibile scegliere dove ritirare il tablet, per quanto tempo utilizzarlo e dove riconsegnarlo, risparmiando e avendo la certezza di trovare il proprio device direttamente all’arrivo accedendo alla “fast line”. Il ritiro potrà essere effettuato infatti sia all’interno di Expo, nei punti dedicati presso gli accessi Est e Ovest, sia nel negozio TIM di piazza Cordusio a Milano o all’aeroporto di Linate. Al momento della prenotazione è anche possibile scegliere di riconsegnare il tablet in un punto diverso da quello del ritiro, senza costi aggiuntivi.

Il servizio di tablet sharing è disponibile fino a 7 giorni, a costi decrescenti al crescere del numero dei giorni di noleggio, a partire da 10 euro al giorno se prenotato via web, oppure da 15 euro se noleggiato presso i punti di ritiro. 

Commenta