Condividi

Estate positiva per il mercato auto Ue: rallenta solo la Francia, tiene Fiat

Le immatricolazioni, afferma l’Acea, sono aumentate a luglio del 5,6% e ad agosto del 2,1%, proseguendo il trend positivo iniziato dodici mesi fa. E nei primi otto mesi dell’anno ci sono state richieste per 8.336.159 nuove auto, con una crescita del 6% rispetto allo stesso periodo del 2013.

Estate positiva per il mercato auto Ue: rallenta solo la Francia, tiene Fiat

Vendite di auto ancora in crescita in Europa. Le immatricolazioni, afferma l’Acea, sono aumentate a luglio del 5,6% e ad agosto del 2,1%, proseguendo il trend positivo iniziato dodici mesi fa. E nei primi otto mesi dell’anno ci sono state richieste per 8.336.159 nuove auto, con una crescita del 6% rispetto allo stesso periodo del 2013.

A luglio, spiega l’Acea, la Francia è stata l’unico tra i mercati europei più rilevanti a segnare una contrazione (-4,3%). Negli altri paesi maggiori, la crescita è stata del 5,5% in Italia, del 6,6% in Gran Bretagna, del 6,8% in Germania e dell’11,1% in Spagna. Nel complesso, a luglio nell’Unione europea sono state immatricolate 1.041.683 nuove macchine.



Ad agosto, invece, c’è stata una diminuzione delle vendite in Francia (-2,6%), Germania (-0,4% ) e Italia (-0,2%), mentre negli altri mercati più importanti c’è stata una crescita, con un +13,7% in Spagna e un +9,4% nel Regno Unito. In totale nell’Ue ci sono state 688.464 immatricolazioni nel mese.

Per quanto riguarda Fiat, è stato un luglio positivo per le immatricolazioni di auto nell’Unione europea, seguito però da un agosto in contrazione. A luglio, comunica l’Acea, il gruppo Fiat ha venduto 63.023 macchine, con un aumento del 3,1% rispetto allo stesso mese del 2013, mentre ad agosto ha raggiunto quota 33.814, con un calo del 2,8%. E nei primi otto mesi dell’anno sono state immatricolate 508.418 auto, con una crescita del 2,2%.

Negativo invece l’andamento della quota di mercato. A luglio, secondo i costruttori europei, per la Fiat la quota è scesa al 6,1%, dal 6,2% dello stesso mese dell’anno scorso. Ad agosto è diminuita al 5,1%, dal 5,3% di un anno prima, mentre nei primi otto mesi del 2013 è calata al 6,1%, dal 6,3% dello stesso periodo dell’anno scorso.

Commenta