Condividi

Enav, lunedì parte la privatizzazione. Il 10% al retail

Via libera della Consob alla pubblicazione del prospetto. Tutti i dettagli dell’operazione che sarà indirizzata prevalentemente agli istituzionali. Il collocamento si chiude il 21 luglio. Una quota per i dipendenti

Enav, lunedì parte la privatizzazione. Il 10% al retail

Lunedì 11 luglio inizia la privatizzazione di Enav, che sarà realizzata attraverso un’offerta di azioni della società rivolta ai risparmiatori italiani, ai dipendenti del gruppo Enav e a investitori italiani e internazionali da parte del ministero dell’Economia. È quanto si legge in una nota diffusa dal Tesoro dopo che la Consob ha dato il via libera alla pubblicazione del prospetto.

“Consob – si legge in un comunicato della Commissione – ha approvato la nota informativa e la nota di sintesi, relative all’Offerta pubblica di vendita (Opv) di azioni Enav, finalizzata all’ammissione alle negoziazioni delle azioni della società sul Mercato telematico azionario (Mta) gestito da Borsa Italiana. L’approvazione della Consob fa seguito al provvedimento con il quale Borsa Italiana ha deliberato l’ammissione alla quotazione sul Mta”. I dettagli dell’operazione saranno presentati a Milano nel giorno del debutto dell’Ipo.

I DETTAGLI DELL’OFFERTA

L’offerta, prosegue la nota del Tesoro, riguarderà il 42,5% del capitale sociale della società (o 46,6% in caso di esercizio integrale dell’opzione greenshoe) e sarà realizzata attraverso un’Offerta Pubblica in Italia rivolta al pubblico indistinto e ai dipendenti del Gruppo Enav ed un contestuale Collocamento Istituzionale. Il 90% dell’oferta sarà rivolto agli istituzionali, il 10% al retail e ai dipendenti.

L’offerta Pubblica rivolta al pubblico indistinto ed il Collocamento Istituzionale avranno inizio il giorno 11 luglio e termineranno il 21 luglio 2016, mentre l’offerta riservata ai Dipendenti del gruppo ENAV avrà inizio il prossimo  11 luglio e terminerà il 20 luglio 2016.

Enav viene valutata tra 1,571  e 1,896 miliardi, valore che corrisponde ad una forchetta di prezzo per azione tra 2,9 e 3,5 euro.

L’offerta pubblica di vendita è parte di una offerta globale di azioni che verrà effettuata dal Ministero e che avrà ad oggetto una quota non superiore al 49% del capitale della società. In particolare, l’offerta globale di vendita, che ha per oggetto un massimo di n. 230,0 milioni di azioni ordinarie della Società, corrispondenti al 42,5% del capitale sociale della Società, consiste in:

– un’offerta pubblica di un minimo di 23 milioni di azioni, pari al 10% dell’offerta globale di vendita, rivolta esclusivamente al pubblico indistinto in Italia e ai dipendenti del Gruppo Enav residenti in Italia;

– un contestuale collocamento istituzionale di massimi 207 milioni di azioni, pari al 90% dell’offerta globale di vendita, riservato ad investitori istituzionali in Italia e all’estero.

Nell’ambito degli accordi che saranno stipulati per l’offerta globale di vendita è prevista la concessione, da parte del Ministero ai Coordinatori dell’Offerta Globale, di un’opzione di chiedere in prestito ulteriori massime n. 22,6 milioni di azioni, corrispondenti ad una quota pari al 9,8% del numero di Azioni oggetto dell’offerta globale ai fini di una sovrallocazione (over allotment) nell’ambito del collocamento istituzionale.

È inoltre prevista la concessione da parte del ministero ai coordinatori dell’offerta globale, anche in nome e per conto dei membri del consorzio per il collocamento istituzionale, di un’opzione greenshoe per l’acquisto, al prezzo istituzionale (come infra definito), di un massimo di ulteriori n. 22,6 milioni di azioni, pari al 9,8% dell’offerta globale.

Commenta