Condividi

Cattolica: via libera a aumento capitale da 500 milioni

Il gruppo assicurativo veronese, come stabilito dal cda, emetterà 117 milioni di azioni al valore nominale di 3 euro, con uno sconto del 37% del terp sul prezzo teorico ex diritto delle azioni – Male il titolo in Borsa.

Cattolica: via libera a aumento capitale da 500 milioni

Tutto pronto per l’aumento di capitale di Cattolica. Il cda del gruppo assicurativo veronese, infatti, ha approvato oggi le condizioni finali della ricapitalizzazione che sarà di massimo 499,3 milioni di euro, di cui 352,5 milioni da imputare a capitale e 146,8 milioni a sovrapprezzo. Per far fronte all’aumento, dunque, verranno emesse 117.500.880 azioni al valore nominale di 3 euro da offrire in opzione agli azionisti al prezzo unitario di 4,25 euro nel rapporto di 21 nuove azioni ogni 10 possedute.

Il prezzo di emissione delle nuove azioni è stato fissato applicando uno sconto del 37% del terp sul prezzo teorico ex diritto delle azioni Cattolica, calcolato sulla chiusura di ieri, a quota 11,99 euro. I diritti potranno essere esercitati tra il 10 e il 37 novembre.



L’aumento servirà al gruppo assicurativo per spingere la crescita del business e cogliere eventuali opportunità di acquisizione. Nel prospetto informativo la società ha anticipato alcuni dei dati di bilancio del terzo trimestre: spiccano l’aumento del 46% della raccolta vita a 2,9 miliardi e il combined ratio al 92%. Invariato al 145% il margine di solvibilità.

I termini dell’aumento sembrano non aver scaldato il cuore dei mercati: a metà mattinata, infatti, il titolo di Cattolica scivola a Piazza Affari, dove cede oltre il 4% a metà mattinata. 

Commenta