Condividi

Carige cede il ramo assicurazioni per 310 milioni

Cedute ad Apollo le quote in Carige Assicurazioni e Carige Vita Nuova – Prosegue il cammino per recuperare gli 814 milioni chiesti dalla Bce.

Carige cede il ramo assicurazioni per 310 milioni

Carige continua a muoversi sul mercato per soddisfare le richieste della Bce, che ha bocciato l’istituto ligure agli stress test, rilevando una carenza di capitale da 814 milioni di euro. Oggi la Banca ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Apollo Management Holdings per una partnership nel settore della bancassurance, che prevede la cessione ad Apollo del 100% delle azioni detenute da Carige in Carige Assicurazioni e Carige Vita Nuova e “accordi di lunga durata per la distribuzione di prodotti assicurativi dei rami vita e danni tra la banca e queste società”. 

L’operazione sarà conclusa a un prezzo complessivo di 310 milioni di euro, che “sarà corrisposto interamente per cassa alla data di completamento dell’operazione”. La transazione “è subordinata alle autorizzazioni delle autorità competenti – spiega l’istituto in una nota –. Il signing è previsto oggi, mentre il closing avverrà presumibilmente nel primo trimestre 2015”.



Ieri l’istituto genovese aveva reso noto di aver approvato all’unanimità un piano da sottoporre all’approvazione della Bce che prevede un aumento di capitale di almeno 500 milioni garantito da Mediobanca, cui si aggiungono altre operazioni di cessione di asset.

“Sono fiducioso che gli shortfall di capitale” di Mps e Carige, le due banche italiane che non hanno passato gli esami della Bce, “verranno affrontati con operazioni di mercato”, ha detto il ministro del Tesoro, Pier Carlo Padoan, intervenendo alla 15esima european corporate governance conference.

Oggi a metà mattina il titolo in Borsa di Banca Carige rimbalza di circa cinque punti percentuali, a 0,0809 euro, dopo il crollo del 17,19% registrato ieri. 

Commenta