Condividi

Car sharing, Enjoy sbarca a Torino

Il servizio di car sharing realizzato da Eni con Fiat e Trenitalia sarà disponibile anche a Torino, dopo Roma, Milano e Firenze – Il prezzo è sempre di 25 centesimi al minuto in movimento, con tariffa all inclusive.

Car sharing, Enjoy sbarca a Torino

Enjoy sbarca a Torino. Dopo il successo di Milano, Roma e Firenze, il car sharing di Eni, realizzato in partnership con Fiat e Trenitalia, arriva nel capoluogo piemontese, dove sarà attivo con una flotta che a pieno regime conterà 400 Fiat 500. Modalità e caratteristiche del car sharing Enjoy a Torino saranno le medesime già in vigore nelle altre città italiane: iscrizione gratuita e completamente on line e una “customer experience” semplice ed immediata.

Il cliente, infatti, potrà visualizzare l’auto più vicina e prenotarla con l’app per smartphone (Android, iOS e Windows Phone) o tramite il sito internet enjoy.eni.com oppure sceglierne una libera lungo la strada, ingaggiarla e iniziare subito il noleggio.

A Torino le auto avranno libero accesso e transito nelle ZTL Centrale e Romana (mentre non sarà possibile nelle ZTL trasporto pubblico, ZTL Valentino e ZTL pedonali) e potranno essere rilasciate al termine dell’utilizzo – o anche in modalità “sosta” – in qualsiasi parcheggio consentito dal Codice della Strada, compresi gli spazi a pagamento delimitati da strisce blu, all’interno dell’area coperta dal servizio.

In fase iniziale, nel territorio torinese tale area di copertura sarà pari a circa 45 kmq. Altri parcheggi “dedicati” sono previsti all’interno di alcune stazioni di servizio Eni posizionate in zone strategiche e ad alta circolazione automobilistica della città. Tutte le Fiat 500 della flotta attiva a Torino saranno omologate euro 6 ed equipaggiate per trasportare in tutta comodità fino a quattro persone.

Il prezzo è sempre di 25 centesimi al minuto in movimento (per i primi 50 km, dopo i quali si applica anche il costo al km di 25 centesimi) e 10 centesimi al minuto quando si decide di lasciare l’auto noleggiata in modalità sosta. La tariffa è “all inclusive” perché comprende anche le spese di assicurazione, manutenzione, carburante e parcheggio.

Ad oggi Milano, Roma e Firenze hanno totalizzato complessivamente più di 250 mila iscritti e ben oltre 2 milioni e mezzo di noleggi.

Commenta