Condividi

Camfin, l’assemblea dei soci di Gpi concede al Cda la delega per l’aumento di capitale

Nel corso di un’assemblea lampo i soci di Gpi hanno concesso al Cda il via libera per la ricapitalizzazione di Camfin – Incertezza sulla posizione dei Malacalza – Vola il titolo in Borsa.

Camfin, l’assemblea dei soci di Gpi concede al Cda la delega per l’aumento di capitale

L’assemblea dei soci del Gruppo Partecipazioni Industriali, società controllata da Marco Tronchetti Provera, ha dato il suo ok per avviare la ricapitalizzazione di Camfin, di cui Gpi detiene il 42,7%, concedendo così al Cda la delega per un aumento di capitale fino a 45 milioni, un aumento che, se completamente realizzato, permetterebbe di azzerare la posizione finanziaria negativa di 41 milioni di fine 2011.

Non è chiara la posizione della Malacalza investimenti (che detiene il 31% di Gpi), rappresentata dal Cfo di Hofima Marco Caneva, sulla questione, ma è probabile che la famiglia genovese, visti anche i recenti dissapori con Tronchetti Provera, abbia scelto di astenersi. 



La Borsa ha reagito molto bene alla notizia, visto che il titolo Camfin, in tarda mattinata, guadagna il 3,47% a quota 0,536 euro ad azione. 

Commenta