Condividi

Borsa, Exane Bnp e Report penalizzano Moncler

Il titolo della società che produce i celebri piumini perde a metà pomeriggio quasi il 4%, riavvicinando la quota psicologica dei 10 euro a 10,63 euro (toccati i 10,5 in mattinata) – La colpa? Non solo della puntata di Report.

Borsa, Exane Bnp e Report penalizzano Moncler

Non è solo la discussa puntata di Report di domenica sera a penalizzare la giornata di Moncler in Borsa. Il titolo della società che produce i celebri piumini perde a metà pomeriggio quasi il 4%, riavvicinando la quota psicologica dei 10 euro a 10,63 euro (toccati i 10,5 in mattinata) e secondo gli operatori sconta soprattutto le valutazioni di Exane Bnp Paribas, indicate in una nota odierna ai clienti. Il broker francese ha mantenuto la raccomandazione “underperform” e, stimando un rallentamento nelle vendite nel II semestre 2014, ha ridotto da 11 a 10,8 euro il prezzo obiettivo. 

Al momento il valore è sceso anche oltre la quota indicava da Exane, a causa degli strascichi della trasmissione televisiva Report andata in onda ieri sera su Raitre. Il programma di Milena Gabanelli ha puntato il dito contro la produzione di piuma d’oca e, in particolare, contro le condizioni di sfruttamento che verrebbero riservate agli animali in Ungheria. Moncler ha respinto le accuse sottolineando che la piuma acquistata da fornitori “obbligati contrattualmente a garantire il rispetto dei principi a tutela degli animali”. L’azienda ha inoltre precisato che i fornitori con cui lavora sono “tutti basati in Italia, Francia e Nord America”.



“Riteniamo che il programma abbia fatto pubblicità negativa al brand sulla clientela italiana”, è il commento degli analisti di Intermonte Sim aggiungendo che l’utilizzo di materia prima con origine animale espone al rischio di sensibilizzazione da parte di gruppi animalisti.

Commenta