Condividi

Banche Popolari al fianco di famiglie e imprese per la ripresa

Assopopolari sottolinea il forte impegno delle Banche popolari a sostegno della ripresa: moratorie accolte su 37 miliardi di euro di crediti e nuovi impieghi per liquidità per 21 miliardi

Banche Popolari al fianco di famiglie e imprese per la ripresa

Nel nostro Paese i segnali di una ripresa economica sono sempre più evidenti. Uno dei driver di questa tendenza è l’impegno delle Banche popolari e del territorio che hanno risposto prontamente all’urgente bisogno di liquidità del sistema economico attraverso i Decreti Legge “Cura Italia” e “Liquidità”. È quanto emerso dai dati diffusi da Assopopolari sul sostegno fornito dalle Banche popolari e del territorio con un intervento capillare a favore di un’economia reale già in crisi all’inizio del 2020 ma che si è ulteriormente aggravata con le misure restrittive e i vari lockdown a causa della crisi pandemica.

In particolare, I dati diffusi dall’associazione delle banche popolari guidata da Giuseppe De Lucia Lumeno mostrano come quest’ultime abbiano portato avanti la loro opera di sostegno nei confronti delle PMI e delle famiglie, soprattutto in una fase di crisi economica senza precedenti.



L’azione introdotta dal Credito Popolare si è concretizzata in moratorie sui prestiti (recepite e accolte nel 2020) per 37 miliardi di euro complessivi (pari al 21% del credito accordato), di cui il 23% destinato alle famiglie, corrispondenti a complessivi 280mila rapporti di credito. E 21 miliardi di euro di nuovi finanziamenti assistiti da garanzie pubbliche, di cui l’81% a imprese, per oltre 237mila rapporti di conto corrente.

A queste operazioni si aggiungono poi le iniziative offerte bilateralmente alla clientela dalle singole Banche popolari e del territorio che, fra moratorie e prestiti erogati, hanno dato seguito a operazioni accogliendo oltre il 96% delle domande. 

Il Segretario Generale dell’Associazione, Giuseppe De Lucia Lumeno, ha sottolineato come “la conoscenza del territorio da parte degli istituti del Credito Popolare nella fase più acuta della pandemia e successivamente nella ripresa ha avuto e ha un ruolo decisivo per dare consistenza ed efficienza a un’azione complessa e articolata che solo attraverso una prossimità capillare alle singole realtà si rende possibile”.

Commenta