Azioni Christian Dior, quotazioni del titolo CDI in Borsa

Tutto quello che c’è da sapere per rimanere aggiornati sul mercato finanziario. Informazioni, andamento e grafico in tempo reale sulle quotazioni in borsa dei maggiori titoli sui listini mondiali.

Anello di Christian Dior
Gioielli Dior

Codice ISIN: FR0000130403
Settore: Beni di consumo non durevoli
Industria: Abbigliamento/calzature


Le azioni di Christian Dior sono quotate sul mercato europeo all’indice Euronext Paris con il ticker CDI.

Guarda lo storico della quotazione del titolo all’indice Euronext

Descrizione Azienda

Christian Dior SE è una società europea che opera nel settore dell’alta moda. Dior è tra marchi più conosciuti nell’abbigliamento di lusso.

Vende scarpe e abbigliamento principalmente per la moda femminile. L’azienda ha anche la divisione maschile Dior Men e l’etichetta Baby Dior. La divisione che si occupa dei vestiti di alta moda è la Christian Dior Couture.

Importante è anche la divisione profumi. Le fragranze Dior hanno ottenuto in più di dieci occasioni il prestigioso riconoscimento FiFi Award; tra i profumi principali Poison, Fahrenheit e J’adore e Dolce Vita.

Il marchio Christian Dior è distribuito in tutto il mondo, vende i suoi prodotti attraverso negozi al dettaglio, grande distribuzione, boutique monomarca e tramite il suo negozio online. I punti vendita di Dior nel mondo sono circa 160. In Italia i negozi Dior sono presenti a Roma, Milano, Firenze, Venezia, Portofino e Capri.

Ha oltre 163.000 dipendenti.

L’azienda è di proprietà di Bernard Arnault, capo anche del gruppo LVMH. Il CEO dell’azienda dal 2018 è l’italiano Pietro Beccari.

La Christian Dior SE detiene il 42,36% delle azioni di LVMH.

L’azionariato di Dior è cosi composto:

  • Famiglia Arnault 97,05%
  • McKinley Capital Management LLC 0,42%
  • William Blair Investment Management LLC 0,22%
  • Norges Bank Investment Management 0,19%
  • Allianz Global Investors U.S. LLC 0,16%

Nel 2019 il fatturato è stato di 53,67 miliardi di euro con un utile netto di 2,93 miliardi.

A giugno 2021, le azioni di Christian Dior hanno toccato il loro massimo venendo scambiate a 714 euro ad azione.

Approfondimento economico e finanziario dell’azienda

La maison Dior è stata fondata dall’omonimo stilista nel 1946 a Parigi. Lo stilista fondò l’azienda grazie ai finanziamenti dell’uomo d’affari Marcel Boussac.

Dior lancia le sue prime collezioni di moda nel 1947. Le collezioni ebbero un immediato e grandissimo successo, influenzando la moda, e riportando lustro a Parigi, come capitale della moda. Viene lanciato il primo profumo della maison.

Dal 1953 comincia la sua espansione nel mondo. Vengono aperte le prime boutique fuori dai confini francesi.

Nel 1957, in seguito a un attacco di cuore muore Christian Dior.

Nel 1969, la linea di profumi viene venduta al gruppo Moët-Hennessy.

Dopo una profonda crisi durante gli anni ottanti, nel 1985 Bernard Arnault diventa, presidente del consiglio di amministrazione, amministratore delegato e managing director dell’azienda.

Con la guida di Arnault, il marchio, diventato Christian Dior S.A. acquisisce il 32% dell’intero capitale di LVMH. Viene nuovamente rilevato il marchio di Christian Dior Parfums.

Nel 1989, diventa direttore artistico l’italiano Gianfranco Ferré, riportando in auge lo stile del suo fondatore.

Vengono aperte nuove boutique in Giappone e negli Stati Uniti.

Nel 2017 il gruppo Lvmh completa l’acquisizione di Christian Dior SE per 12 miliardi di euro.

Dior ha affidato le sue collezioni a numerosi testimonial prestigiosi; tra i principali troviamo Gisele Bundchen, Monica Bellucci, Milla Jovovich, Jude Law, Charlize Theron, Jennifer Lawrence, Carla Bruni, Beyoncè e Paris Hilton.

Le ultime notizie su Christian Dior

La Borsa tiene. Scintille su Dior ma Alitalia pesa su banche e Atlantia

I mercati perdono l’euforia di lunedì ma in complesso tengono, il giorno dopo la vittoria di Macron. A Parigi brilla il lusso con l’annuncio della riorganizzazione decisa da Lvmh e trascina anche i titoli italiani. Vivendi non molla gli asset in Italia e Telecom balza tra le migliori blue chips. Sale anche Stm alla vigilia dei conti. Prese di beneficio su Enel e Fca….

Lvmh: 6,5 miliardi per Dior

Intanto il gruppo familiare Arnault, che controlla Lvmh e il 74% di Christian Dior SA, offre di rimborsare tutte le quote di minoranza.

Maria Grazia Chiuri è il nuovo direttore creativo di Dior

“E’ una grande responsabilità essere la prima donna a dirigere la creazione di una casa di moda, simbolo assoluto della femminilità”: così ha commentato la stilista italiana, prima donna alla guida di Christian Dior e seconda italiana a ricoprire l’incarico di direttore creativo, dopo Gianfranco Ferré.

Valentino perde Chiuri, la stilista verso Dior

L’addio arriva dopo 25 anni – La maison ha nominato Pierpaolo Piccioli unico direttore creativo.