Condividi

Arvedi: Costamagna nel Cda della holding

L’ex Presidente di Cassa Depositi e Prestiti seguirà le operazioni di M&A e di finanza straordinaria del gruppo siderurgico

Arvedi: Costamagna nel Cda della holding

Claudio Costamagna, ex Presidente di Cassa Depositi e Prestiti, entra nel consiglio d’amministrazione di Finarvedi, holding del gruppo siderurgico Arvedi. Lo annuncia la società in una nota, precisando che Costamagna seguirà le operazioni di M&A e di finanza straordinaria.

Insieme all’ex numero uno di Cdp, nel Consiglio di Finarvedi entrano anche Marco Mangiagalli, ex top manager dell’Eni e consigliere di sorveglianza di Intesa Sanpaolo, e Carlo Mapelli, professore di siderurgia al Politecnico di Milano. Il primo si occuperà di finanza strutturata, mentre il secondo fornirà il proprio supporto in materie tecniche e tecnologiche.



Allo stesso tempo, il presidente Giovanni Arvedi passa la gestione operativa del gruppo da lui fondato nel 1963 al management.

La nuova governance di Finarvedi rafforza le deleghe al ceo, Mario Caldonazzo, che parla di “un importante cambiamento nella continuità e senza scosse per le persone e l’organizzazione”. Il manager assicura inoltre che “il passaggio di consegne avverrà gradualmente e nei modi adeguati”.

Commenta