Condividi

Ambiente, Acea compra due società in Abruzzo

La multiutility romana compra il 65% di Deco (con possibilità di salire al 100%) e, tramite quest’ultima, il 100% di Ecologica Sangro, rafforzando così la propria presenza nel Centro Italia nel settore ambiente – Il prezzo provvisorio è di 61,4 milioni, ma è previsto un conguaglio – Il commento dell’Ad Gola

Ambiente, Acea compra due società in Abruzzo

Acea, la multiutility romana quotata in Borsa, ha acquistato dall’operatore privato Rem il 65% della società Deco e, tramite quest’ultima, il 100% di Ecologica Sangro, che sarà acquisita da Deco entro la chiusura dell’operazione.

Per il 65% di Deco Acea pagherà 61,4 milioni di euro con risorse proprie, ma la cifra “sarà oggetto di conguaglio sulla base dei valori della posizione finanziaria netta al closing”, scrive la multiutility romana.



L’accordo prevede la possibilità per Acea di aumentare la partecipazione al 100% di Deco, società “attiva nel settore dei rifiuti in Abruzzo e si occupa della progettazione, realizzazione e gestione di impianti di trattamento, smaltimento e recupero dei rifiuti solidi urbani e di impianti di recupero energetico da fonti rinnovabili”, continua Acea.

Le attività passate di mano comprendono un impianto di trattamento meccanico biologico, un impianto fotovoltaico, un impianto a biogas e due impianti di smaltimento.

Ecologica Sangro opera sempre in Abruzzo nel settore della gestione integrata dei rifiuti solidi urbani, gestendo un impianto di smaltimento e un impianto a biogas.

“Deco sarà consolidata al 100% da Acea con un contributo all’Ebitda previsto, su base annua, di circa 11 milioni di euro”, prosegue la nota, sottolineando che il closing dell’accordo è atteso entro la fine di quest’anno.

“Questa acquisizione, di significativo rilievo industriale – ha commentato Giuseppe Gola, amministratore delegato di Acea – rafforza e conferma il percorso di crescita nell’area Ambiente, settore strategico per il gruppo. L’operazione consente ad Acea di consolidare ulteriormente la presenza già rilevante nel centro Italia, con la volontà di contribuire sul territorio allo sviluppo di infrastrutture nel trattamento dei rifiuti”.

“La conclusione della trattativa per l’acquisizione di Deco – ha aggiunto Giovanni Papaleo, Chief Operating Officer di Acea – consente alla Società di posizionarsi al meglio nell’ambito strategico del ciclo integrato dei rifiuti, coerentemente agli obiettivi industriali e gestionali individuati nei Piani aziendali”.

Nell’operazione Acea è stata assistita da Equita in qualità di advisor finanziario e da EY studio legale tributario in qualità di avdisor legale.

Commenta