Condividi

Amazon diventa farmacia: medicine a casa con un click

Dopo l’avvio di Amazon Pharmacy negli Usa, il colosso dell’e-commerce debutta in India – Prossimo passo l’Europa?

Amazon diventa farmacia: medicine a casa con un click

Amazon diventa farmacia. La società di e-commerce guidata da Jeff Bezos fa un ulteriore passo avanti, confermando il proprio dominio mondiale nel mercato delle vendite online.

Il nuovo servizio si chiama PillPack by Amazon Pharmacy, è già attivo negli Stati Uniti mentre un progetto pilota è appena stato lanciato a Bangalore, in India, con gli investitori di Wall Street che seguono con molta attenzione la situazione. L’Europa potrebbe essere la meta successiva di un piano nato nel 2018 in seguito all’acquisizione da 753 milioni di dollari di PillPack, farmacia online che possiede licenze farmaceutiche nei 50 Stati americani e fornisce varie tipologie di servizi per la cura della persona. 



Come funziona Amazon Pharmacy? Negli Usa i clienti hanno la possibilità di ricevere a domicilio medicinali da banco, ma anche farmaci che necessitano della prescrizione medica, in tempi brevissimi e senza pagare le spese di spedizione. La società fornisce anche indicazioni sulla corretta assunzione delle medicine e informazioni sulla data e l’ora in cui devono essere prese. Un servizio, che neanche a dirlo, ha riscosso un immediato successo. In India però, secondo Reuters, il lancio di Amazon Pharmacy avrebbe scatenato forti proteste da parte dei farmacisti, che hanno sollevato molti dubbi sulla mancanza di controllo sugli acquisti. 

Amazon però va avanti per la sua strada e mette già nel mirino altri territori. A gennaio, prima che l’esplosione della pandemia di coronavirus sconvolgesse il mondo intero, la società avrebbe chiesto la registrazione del marchio anche in Canada, Australia e Regno Unito. Il prossimo passo – obbligato – sarà l’Europa. 

Ricordiamo che nel 2018 il colosso guidatoda Jeff Bezos ha lanciato anche Amazon Comprehend Medical, un servizio che sfrutta l’intelligenza artificiale e il cloud per analizzare informazioni mediche e analisi cliniche. Lo scorso settembre è invece partita la sperimentazione di Amazon Care, un progetto di assistenza sanitaria virtuale per i dipendenti che lavorano nel quartier generale di Seattle. 

Commenta